La UE contro lo spreco alimentare


Stop Food Waste, basta allo spreco alimentare. Lo promuove la Ue, che ha stimato quanto cibo viene gettato via ogni anno in Europa. Ben 90 milioni di tonnellate, l’equivalente di 180 chilogrammi a testa. E le cattive notizie non sono finite. A livello mondiale, circa un terzo degli alimenti destinati al consumo umano viene sprecato: in cifra sono circa 1,3 miliardi di tonnellate all’anno, secondo la FAO.

Ciò si ripercuote sulle tasche dei consumatori ma soprattutto sulla salute del pianeta. Basti pensare che la produzione e il consumo alimentare generano, il 20-30% dell’impatto ambientale dell’Unione Europea, il 17% delle emissioni dirette di gas a effetto serra, impiegando il 28% delle risorse materiali nell’UE. Senza contare gli altri impatti ambientali legati al consumo di energia, all’uso del suolo, all’uso dell’acqua, alla perdita di biodiversità, e infine alla produzione di rifiuti.

Occorre porre un freno a questa sfrenata corsa. Ognuno nel proprio piccolo può ridurre gli sprechi, risparmiando denaro e proteggendo l’ambiente. Come? L’Ue ha fornito alcuni consigli, buone pratiche da seguire per limirare al massimo e con pochi semplici gesti gli sprechi a tavola. Buona norma è pianificare la spesa settimanale, pensando a cosa preparare giorni per giorno durante la settimana. Fatto ciò, basta acquistare solo ciò che serve quando si va al supermercato.Utile anche leggere bene le etichette e la scadenza, prefedendo un alimento con data più lontana, soprattutto se non si è intenzionati a consumarlo subito. Così si eviterà di gettarlo. Occorre inoltre ricordare che la data di scadenza è quella consigliata, per cui è possibile consumare l’alimento anche nei giorni immediatamente successivi.

Occhio anche agli avanzi. Perché gettarli via se possono essere consumati anche il giorno dopo? In questo discorso rientra anche il pane. Riporlo in freezer è un’ottima alternativa al secchio della spazzatura.

Perché non cominciare proprio da questo Natale?

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Roma Moto Days

Al Motodays 2020 va in scena la mobilità elettrica

Cosmoprof 2020

Scarica la guida sulla clean beauty, il futuro della cosmesi è green

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook