Allarme farmaci scaduti e non smaltiti: a Roma è abbandono selvaggio fuori alle farmacie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Farmaci scaduti abbandonati: è scandalo a Roma dove, fuori a parecchie farmacie, giacciono, quasi dimenticati, medicinali correttamente conferiti dai cittadini negli appositi contenitori, ma non smaltiti da parte dell’Ama, l’azienda municipalizzata dei rifiuti della Capitale. Non raccolti per giorni e giorni i farmaci scaduti sono stati lasciati pericolosamente lì incustoditi negli appositi contenitori. Una situazione giunta all’estremo che ha rischiesto l’intervento del Ministro della Salute.

Beatrice Lorenzin ha, infatti, invitato i Nas ad avviare un’indagine sulle segnalazioni di abbandono indiscriminato di farmaci scaduti nei contenitori fuori dalle farmacie romane, ribadendo in una nota che già nel luglio scorso, dopo una lettera della Federazione degli Ordini dei farmacisti, venne segnalata la stessa emergenza, per la quale evidentemente non è stata ancora trovata una soluzione definitiva.

Anche perché si tratta di cosiddetti rifiuti pericolosi (i cosidetti RUP) e rappresentano un pericolo per la salute pubblica, soprattutto di quella dei bambini.

farmaci scaduti

Fonte foto: www.adnkronos.com

E Ama avrebbe risposto che con turni supplementari che “permetteranno di regolarizzare la situazione in tutto il territorio cittadino entro le prossime 48/72 ore”, si svuoteranno i contenitori (circa 700 in tutta la Capitale posizionati tra farmacie, sedi Asl, sedi Ama e centri di raccolta).

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook