rifiuti_alimentari

L’amore per l’ambiente dovrebbe toccare molto da vicino le nostre scelte alimentari, dal momento della spesa a quello in cui ci mettiamo ai fornelli per cucinare, fino all’ora di sederci a tavola. Se quando apparecchiamo dovremmo essere ormai abituati ad evitare l’usa-e-getta, come possiamo imparare ad evitare di sprecare il cibo? Dalle porzioni avanzate, agli alimenti acquistati in quantità eccessiva, proviamo a fornirvi alcuni suggerimenti che non solo vi permetteranno di ridurre il peso dei rifiuti prodotti, ma anche di risparmiare denaro.

1. Cercate di organizzare al meglio il vostro frigorifero. Mettete sempre in prima fila gli avanzi, riponendoli preferibilmente in contenitori in vetro, in modo da averli sempre sott’occhio per potervi ricordare di utilizzarli. Ricordate che gli alimenti, anche se sono stati sottoposti a cottura, si deteriorano in fretta. Sarebbe meglio consumare gli avanzi entro 24 ore. Ricordatevi sempre di controllare le date di scadenza e di programmare il vostro menù settimanale anche in base a quei cibi che andranno consumati prima degli altri.

2. Provate a rivalutare l’utilità del vostro freezer. Se vi accorgete di aver preparato salsa di pomodoro o pesto in eccesso, potete pensare di congelare il tutto utilizzando come contenitori i vasetti dello yogurt. Se avete acquistato parecchia verdura, ma vi rendete conto che non riuscirete a consumarla per tempo, tagliatela a cubetti e congelatela in vaschette o sacchetti appositi. Avrete un contorno o un mix per minestrone pronto all’uso quando vorrete. Lo stesso vale per la frutta. Se vi ricorderete di congelare lamponi e mirtilli in estate, avrete la possibilità di consumare questi buonissimi frutti anche durante l’autunno e potrete utilizzarli per la preparazione di macedonie, dolci e frullati.

3. Può capitare di avanzare una piccola porzione di lasagne, di risotto o di contorno. Cercate di non cedere alla tentazione di buttarla via. Le mini porzioni possono essere comode da aggiungere al pranzo al sacco del giorno successivo. Le verdure avanzate possono essere conservate in frigorifero ed utilizzate l’indomani come condimento per la pasta. Con il risotto rimasto si possono preparare deliziose crocchette. Basta un po’di fantasia!

4. Per risparmiare al momento dell’acquisto del vostro cibo, cercate di pianificare in anticipo i piatti che preparerete durante la settimana e stilate una lista della spesa molto precisa sulla base degli ingredienti di cui avrete bisogno. L’operazione vi costringerà a riesaminare ciò che già avete a disposizione in frigorifero, freezer e dispensa, in modo da evitare acquisti superflui. Ricordate di portare con voi la lista quando uscirete per fare la spesa e non lasciatevi tentare dal labirinto degli scaffali. Acquistate solo ciò di cui avete realmente bisogno.

5. E se, pur avendo seguito i punti precedenti, vi ritrovate nuovamente con degli avanzi, destinateli al compost! Che abbiate un orto vero e proprio o un piccolo orticello sul balcone, preparare da voi il miglior fertilizzante naturale possibile vi permetterà di evitarne l’acquisto, risparmiando denaro. Date allora un’occhiata alle istruzioni per costruire una compostiera fai da te e per iniziare a preparare il compost.

Marta Albè

bici bambino decathlon

Decathlon

La bici per i bambini: come sceglierla e i vantaggi per la salute

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall’inquinamento quotidiano

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram