Imballaggi: tutti pazzi per il... vetro! Parola di Assovetro e Valentina Vezzali

vetro_i_love_you

Gli italiani amano i contenitori in vetro, tanto che l’88% vorrebbe trovarne di più sugli scaffali dei supermercati e il 48% sarebbe propenso a spendere qualche euro in più pur di avere un prodotto conservato in bottiglie o barattoli di vetro, perché ritenuto – giustamente – un materiale più sicuro e salutare della plastica.

È quanto emerge da una ricerca europea condotta dalla TNS su circa 10.000 intervistati in 19 Paesi europei e presentata da Friends of Glass, Forum dei consumatori europei e da Assovetro, l’Associazione nazionale degli industriali del vetro, durante l’avvio della campagna di sensibilizzazione e promozione “Nothing - Niente da nascondere”, promossa dalla campionessa di fioretto Valentina Vezzali.

Sul campione di italiani intervistati, il 79,3% preferisce il vetro come imballaggio: un evidente segno di quanto i cittadini siano sempre più sensibili e attenti ai temi della salute e dell’ecologia, tanto che il 72,3% degli intervistati vorrebbe confezioni facilmente riciclabili.


Va evidenziato che l’Unione Europea è il più grande produttore di contenitori in vetro: ogni anno produce ben 21 milioni di tonnellate di contenitori e – di questi - tre milioni e mezzo arrivano dal nostro Paese.



Il vetro non ha niente da nascondere e tutti lo vogliono
Caricato da wwwc6tv. - Video notizie dal mondo.
In Italia il 66% del vetro viene riciclato – ha detto Antonio Lui, Presidente della sezione produttori vetro cavo di Assovetro - grazie all’industria ma anche alla sensibilità dei cittadini. L’atteggiamento dei consumatori, dunque, è favorevole mentre non si registra un’analoga disponibilità da parte di produttori e distributori”.

Prezioso anche l’intervento di Valentina Vezzali, scelta come testimonial della campagna, che ha messo in evidenza la sua sensibilità verso i temi ambientali: “Ho cominciato a fare sport a sei anni, la prima cosa che mi hanno insegnato è il rispetto delle regole. La salute e l’ambiente vanno rispettati. E poi, poter riciclare è una cosa bellissima”.




Pin It