sistri_proroga

Come annunciato nei giorni scorsi e ribadito da GreenBiz.it è finalmente stata ufficializzata sulla Gazzetta Ufficiale la tanto attesa proroga per tutti del Sistri, il sistema di gestione informatica della traccibilità dei rifiuti speciali che sarebbe dovuto entrare a regime proprio il 1 ottobre 2010.

E invece il decreto del 28 settembre 2010 pubblicato ieri, composto di soli due articoli, pur lasciando la data del primo ottobre come inizio delll'operatività formale del Sistri fornisce alle aziende “ritardatarie” altri 3 mesi di tempo per adeguarsi alla nuova normativa e sostituire i supporti cartacei come il registro di carico e scarico dei rifiuti con dispositivi elettronici.

In pratica, chi già si è adeguato ed è riuscito ad essere in possesso dei nuovi supporti elettronici può già cominciare ad utilizzarli, mentre per chi non li abbia ancora ricevuti il decreto fissa la data del 30 novembre 2010 come termine per la consegna di chiavette e black box. La data limite per l'uso della documentazione cartacea è stata stabilità al 31 dicembre 2010 e le relative sanzioni scatteranno, dunque, con l'arrivo del 2011, a partire dal 1 gennaio.

 

Quella di ieri rappresenta un'ulteriore proroga del Sistri, la quarta, richiesta a gran voce dalle aziende e dalle associazioni di categoria interessate come CNA, Rete Impresa, Assosoftware e la stessa Confindustria. Proroga assolutamnete necessaria, visti i grandi ritardi, “per consentire il completamento della fase di configurazione e consegna dei dispositivi elettronici necessari all’avvio del sistema e per assicurare così la piena e continuativa operatività del meccanismo di tracciabilità dei rifiuti

Si stima, infatti, che siano almeno il 50% le aziende ancora non in possesso del materiale e secondo l'Unatras “soltanto un automezzo su dieci si è potuto equipaggiare con la scatola nera (black-box) necessaria per effettuare il controllo satellitare dei rifiuti” .

Il Decreto di proroga di ieri, dunque, che ha allungato i tempi di attuazione e previsto il periodo di coesistenza di tracciabilità cartacea ed informatica, permetterà di concludere le operazioni di consegna dei dispositivi e di verificare la corretta funzionalità del sistema elettronico. Per quanto riguarda le sanzioni, in questi tre mesi di sperimentazione le fattispecie punibili rimarranno esclusivamente quelle relative alla violazione degli obblighi relativi a registri e formulari.

Sarà solo a partire dal primo gennaio 2011 che si applicheranno le sanzioni per il Sistri.

Simona Falasca

Leggi il nostro approfondimento sul SISTRI

Leggi tutti i nostri articoli sul SISTRI

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram