In Sicilia la prima scuola plastic free d’Italia

scuola-plastic-free

Le buone pratiche si diffondono spesso dal basso. E’ quanto accaduto in una scuola in Sicilia, la prima in Italia che, per volere degli studenti e con l'incoraggiamento degli insegnanti, ha abbandonato completamente l’uso di plastica.

Si trova in provincia di Agrigento la prima scuola italiana plastic-free. Si tratta della Bersagliere Urso di Favara che ha aderito all’appello #StopSingleUsePlastic nelle scuole, lanciato da Marevivo Onlus.

La decisione di abbandonare definitivamente l’uso della plastica è stata presa anche in seguito alle parole dell’attivista Greta Thunberg, la sedicenne i cui discorsi hanno fatto il giro del mondo e toccato la sensibilità di tante persone attente all’ambiente, studenti compresi.

scuola plastic free

Nella scuola siciliana, dunque, si è scelto di fare un gesto concreto che possa essere di ispirazione anche per altri istituti. Un’iniziativa tra l’altro accolta molto bene e con entusiasmo, oltre che da alunni e docenti anche da personale amministrativo e famiglie, tutti coinvolti per far sì che si ottenga il risultato sperato, ovvero si metta definitivamente al bando la plastica (almeno tra le mura scolastiche!).

Come ha dichiarato il dirigente Brigida Lombardi:

“Abbiamo voluto dare il nostro contributo perché il nostro dovere è di salvaguardare il pianeta. Come istituto abbiamo deciso di adottare bicchieri per il caffè e per l’acqua di carta, abbiamo mandato una circolare alle famiglie invitandole a non usare bottigliette di plastica (…) È nelle scuole che si formano i custodi del nostro pianeta, bastano piccoli cambiamenti per liberare il pianeta dalla plastica”.

La dirigente fa inoltre sapere che, all’interno del progetto formativo dei ragazzi, è stata inserita anche l’educazione ambientale e che per favorire la riuscita dell’iniziativa tutti sono stati dotati di una borraccia di alluminio.

scuola plastic free borracce

Scuole senza plastica in Italia

Anche altre scuole si stanno attrezzando per ridurre l’uso di plastica o per eliminarlo del tutto. A Vimercate (provincia di Monza e della Brianza), ad esempio, è attiva una campagna di sensibilizzazione sul tema della riduzione dei rifiuti (soprattutto plastica) chiamata “Meno è meglio” che coinvolge oltre 500 bambini delle scuole primarie.

Anche Follonica prova a diventare plastic-free a partire dalla scuole (sogna in realtà di diventare una città completamente senza plastica). Già un primo successo è stato ottenuto escludendo completamente l'utilizzo di questo materiale nella scuola per l’infanzia I Melograni.

Speriamo che sulla scia di queste prime iniziative, anche altre scuole seguano il buon esempio, e perché no anche uffici, aziende e altri luoghi di lavoro mettano al bando la plastica.

Ci piace pensare che, al più presto, potremmo vivere in un mondo plastic free.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

corsi pagamento
seguici su facebook