Getta i rifiuti dal finestrino, il sindaco glieli riporta a casa

piombino-sindaco

Aveva gettato la spazzatura in strada lanciandola dal finestrino della propria auto, ma il sindaco ha suonato direttamente a casa sua per restituirgli i rifiuti. È successo a Piombino Dese, nel padovano dove Cesare Mason ha deciso di combattere così le cattive abitudini di alcuni concittadini.

Per ricevere i mastelli per la differenziata è necessario essere in regola con la tassa sui rifiuti, ma gli evasori non mancano mai. Succede in molte città italiane, soprattutto in quelle dove il porta a porta è arrivato solo da qualche anno, ma anche in un comune virtuoso come quello di Piombino Dese, i singoli casi ci sono.

Cosa era successo

Una signora aveva gettato i rifiuti per strada, ma peccato per lei era stata ripresa sia da alcuni ragazzi che dalle telecamere. Attraverso il numero di targa si è risaliti a nome, cognome e indirizzo. Così il sindaco Cesare Mason si è presentato a casa della donna per riconsegnare ciò che gli apparteneva, ovvero l’immondizia.

“Sono venuto a restituirle quello che ha dimenticato in giro”, ha detto Mason.

Alla donna chiaramente arriverà anche la multa, ma il gesto del primo cittadino è simbolico per dire basta alle cattive abitudini di chi probabilmente non ha a cuore la propria città. Non è la prima volta che Mason agisce così, non a caso Piombino Dese vanta il primato in Italia per la raccolta dei rifiuti direttamente porta a porta.

Ma la cosa strana in tutta questa storia è che la donna paga la tassa sui rifiuti, quindi il gesto è doppiamente incomprensibile. Ricordiamo che abbandonare rifiuti in strada è vietato e la legge prevede una multa che va dai 60 ai 1200 euro.

Impariamo ad avere a cuore la nostra città.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook