inceneritore firenze

L’inceneritore non è la giusta alternativa per liberarsi dei rifiuti. È nocivo e va fermato. La pensando così 272 medici e ricercatori che a Firenze si sono messi in marcia e hanno firmato un documento che mette nero su bianco i rischi dell’impianto.

Il progetto attuale prevede la costruzione di un inceneritore a Case Passerini, nella località di Sesto Fiorentino. Ora i medici hanno deciso di far sentire la propria voce grazie a un documento che spiega che i fumi emessi dall’inceneritore inquinano e sono da evitare per proteggere l’ambiente e la salute dei cittadini.

Il gruppo di medici si è schierato contro l’inceneritore basandosi sul rispetto del codice deontologico che richiede ai professionisti della salute di agevolare le politiche di prevenzione. A preoccupare i medici sono i fumi tossici che l’inceneritore di rifiuti immetterà nell’aria.

Tra i disturbi correlati ai fumi emessi dagli inceneritori troviamo non solo allergie e problemi respiratori ma anche malattie cardiocircolatorie e tumori. Diossine, PCB e metalli pesanti sono soltanto alcune delle sostanze inquinanti che possono mettere a rischio l’ambiente e la nostra salute a causa degli inceneritori.

Leggi anche: DESTINY WATFORD, L'ADOLESCENTE CHE HA IMPEDITO LA COSTRUZIONE DI UN INCENERITORE A BALTIMORA (FOTO E VIDEO)

Ci si preoccupa anche per le polveri sottili che ricadono nella catena alimentare, con particolare riferimento agli orti e all’agricoltura. Dunque l’inceneritore potrebbe compromettere anche la produzione alimentare che si svolge nei campi della zona in cui dovrebbe sorgere.

Il territorio da proteggere è la Piana Fiorentina, dove purtroppo non mancano altre fonti di inquinamento e problemi ambientali che la presenza di un inceneritore andrebbe ad acuire. Secondo i medici fiorentini l’impatto sanitario dell’inceneritore è l’aspetto prioritario da valutare.

Leggi anche: DIOSSINA NEL LATTE MATERNO: COLPA DEGLI INCENERITORI?

Sono già state eseguite le valutazione sia per l’impatto ambientale che per l’impatto sanitario ma ora la richiesta è che venga eseguita una valutazione sanitaria aggiuntiva prima che i lavori per la costruzione dell’inceneritore abbiano inizio.

La speranza è che la presa di posizione dei medici raccolga consensi e porti a valutare fino in fondo i rischi per la salute dei cittadini legati alla costruzione di un nuovo inceneritore. Infine, la decisione sulla costruzione dell’inceneritore potrebbe giocarsi anche in campo politico, a seconda del candidato che vincerà il ballottaggio per ricoprire l’incarico di sindaco a Sesto Fiorentino.

Marta Albè

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram