rifiuti natale

A Natale non dimentichiamo le buone norme per una corretta raccolta differenziata e evitiamo di commettere errori quando gettiamo la spazzatura. Gli accorgimenti pratici per la raccolta differenziata che seguiamo tutto l'anno ritornano utili proprio a Natale e durante le feste, periodo in cui i rifiuti risultano in aumento.

Le cene e i pranzi di Natale e di Capodanno, con i relativi scambi di regali, rischiano di non essere gestiti al meglio per quanto riguarda la raccolta differenziata. Sarebbe utile che una persona della famiglia si occupi di tenere tutto sotto controllo. Una raccolta differenziata eseguita in modo corretto facilita il riciclo per evitare che materiali recuperabili finiscano in discarica o agli inceneritori.

Ricordate che gli imballaggi alimentari si stanno evolvendo dal punto di vista dei materiali. Dunque controllate bene i simboli presenti sulle confezioni. Alcuni imballi potrebbero andare nella carta, nella plastica o nell'umido, invece che nell'indifferenziato. Ogni Comune può avere regole specifiche per la raccolta differenziata: non dimenticate di informarvi presso gli uffici comunali dedicati ai servizi per i rifiuti.

Ecco i nostri consigli per una corretta raccolta differenziata a Natale e durante le feste.

Carta e cartone

Comieco ricorda che le confezioni in carta di affettati e formaggi vanno gettate nell'indifferenziata, poiché si tratta di carta sporca. Se le confezioni sono formate da carta e plastica separabili, dividetele e gettatele nei cestini giusti. Anche la carta da forno va gettata nell'indifferenziata. I contenitori di cartone degli alimenti vanno gettati insieme alla carta. Ma l'eventuale confezione interna di plastica va separata. Per il panettone e il pandoro ricordare di separare la confezione interna in cellophane che avvolge il dolce dal cartone. Gli scontrini sono composti da carta chimica e vanno gettati nell'indifferenziato. Non tutte le confezioni regalo sono uguali: solo se sono davvero di carta le potrete gettare nella raccolta differenziata. Per il cartone della pizza dovrete separare la parte sporca da quella pulita. La parte pulita si butta nella carta, mentre la parte sporca si butta nell'organico, se la raccolta è attiva, altrimenti la dovrete gettare nell'indifferenziato.

Leggi anche:

Come riciclare correttamente la carta anche a Natale
Come smaltire correttamente carta e confezioni regalo a Natale

Vetro

La raccolta differenziata del vetro riguarda gli imballaggi, non gli oggetti. Dunque potrete gettare nella raccolta differenziata le bottiglie (dell'acqua, del vino, della birra, dello spumante...) e i vasetti e barattoli di vetro (di conserve, marmellate, salse, sughi, composte, sott'oli e sott'aceti...).

Viceversa, non dovrete gettare nel vetro: palline di Natale e decorazioni in vetro soffiato, lampadine e luci con cui si illuminano abeti, giardini e balconi, calici e bicchieri in cristallo che potrebbero diventare vittime del brindisi, tutti gli oggetti in porcellana e ceramica, come piatti, tazzine, ciotole, pirofile, anche in vetro Pyrex, e statuette del Presepe, come ricorda CoReVe.

Leggi anche: 5 cose da non buttare nel vetro per un corretto riciclo a Natale

pallineNatale

luci natale

natale indifferenziata

Umido

I tovaglioli di carta usati in generale vanno gettati nell'umido, come ricorda Comieco (ma alcuni Comuni potrebbero prevedere indicazioni diverse). Il consiglio è di cercare di evitare il più possibile gli sprechi alimentari durante le feste. Cercate di conservare gli avanzi e di organizzare una cena o un pranzo del riciclo. I veri scarti alimentari da eliminare andranno gettati nell'umido. Se pranzerete o cenerete al ristorante, per evitare che gli avanzi vengano gettati, richiedete la Doggy Bag: è un vostro diritto.

Plastica

Come spiega Corepla, anche durante le feste, non dimenticate che la raccolta differenziata della plastica riguarda solo gli imballaggi, quindi bottiglie, barattoli, flaconi, sacchetti, buste, pellicole trasparenti, piatti e bicchieri monouso, vaschette. Giocattoli, palloni, occhiali, biro, pennarelli, borracce, attrezzi e utensili vari, quando sono rotti o non servono più, non vanno mai abbandonati dove capita, ma messi nel cestino dei rifiuti indifferenziati.

Le confezioni in Tetra Pak (poliaccoppiato) di solito si buttano con la plastica o con la carta, a seconda delle decisioni del proprio Comune.

Alluminio e acciaio

Carta stagnola, o meglio foglio d'alluminio: la potrete gettare nella raccolta differenziata dell'alluminio, dopo aver eliminato i residui di cibo eventualmente presenti, che conferirete nell'umido. Nell'alluminio potrete gettare le lattine delle bibite. Non si possono gettare nell'alluminio bombolette che riportino simboli di nocività del prodotto che contenevano. Per quanto riguarda l'acciaio, di solito le confezioni di alimenti come tonno, carne e legumi in scatola sono in proprio in questo materiale. Dunque le potrete gettare nella raccolta differenziata dopo averle pulite.

Marta Albè

Leggi anche:

Raccolta differenziata: quali sono gli errori più comuni che dovremmo evitare? (VIDEO)
Raccolta differenziata: i 10 errori più comuni
Raccolta differenziata: dove buttare le confezioni in Tetra Pak?

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog