Comieco natale

Come impacchettare i vostri doni di Natale? Semplice, con tutto tranne che con la carta da regalo. Già, perché, si sa, un vero Natale ricicloso come green comanda non è quello fatto di sprechi e acquisti senza senso, ma (anche) di pacchetti sostenibili e creativi fatti magari con carta e cartone che non si usano più.

E non solo: dai vecchi cesti, ai vassoi alle cassette per la frutta, ma anche vecchi giornali o il cartoncino cannettato delle confezioni di biscotti. Tutto può essere buono per fare un bel pacco regalo e Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica, lo ricorda in vista delle feste.

Nel periodo natalizio, infatti, aumenta notevolmente il consumo di carta e cartone, dai doni da riporre sotto l'albero agli stessi imballaggi. È per questo che in questo periodo dell'anno diventa ancora più importante fare una corretta raccolta differenziata di tutti i rifiuti, con un occhio di riguardo proprio a carta e cartone.

Pensate che si raccoglierebbero circa 120mila tonnellate di carta e cartone se solo ogni italiano differenziasse correttamente dal resto dei rifiuti una confezione di panettone, una di pandoro, una di torrone, due scatole di pasta, due giornali e due riviste, due sacchetti e la scatola di un giocattolo.

comiecofile

Comieco svela così alcuni accorgimenti pratici, utili in occasione dei grandi pranzi o cene di Natale e Capodanno:

- Antipasti: la confezione cartacea di affettati e formaggi va gettata nell'indifferenziata, perché si tratta di carta sporca, a meno che non sia formata da parti separabili, come carta e plastica;

- primi piatti: la carta da forno, utilizzata ad esempio per le lasagne, è anch'essa destinata in genere all'indifferenziata;

- secondo, il momento del cotechino o dello zampone. In questo caso, è necessario separare la confezione di cartone dall'involucro che contiene la carne;

- dolci: panettone o un pandoro? Uguale, l'importante è, anche in questo caso, separare la confezione in cartone dal cellophane che avvolge il dolce;

- se usate i tovaglioli usa e getta dopo devnoo andare a finire nell'umido;

- scontrini: non devono andare nel raccoglitore della carta, ma, trattandosi di carta chimica, dovrebbero essere gettati nell'indifferenziata;

- avanzi: ricordatevi sempre delle "doggy bag" in cartone riciclato, un aiuto prezioso per evitare di sprecare cibo e pietanze.

È importante inoltre ricordare che gli imballi stanno evolvendo: controllate sempre sulla confezione perché alcuni possono andare nella raccolta della carta o dell'umido invece che nel sacco dell'indifferenziato.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Regali di Natale: il 2013 è il trionfo del dono fai-da-te e del riciclo

10 regali di Natale autoprodotti

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog