cassonetti raee

RAEE, i cassonetti per la raccolta dei rifiuti elettronici arrivano direttamente nei negozi. Così facilitano la vita di consumatori e negozianti. Con l'entrata in vigore dell'Uno contro Zero infatti è possibile riconsegnare gratis in negozio i piccoli elettrodomestici non più funzionanti senza l'obbligo di acquistarne di nuovi.

In Emilia Romagna sono arrivati i primi dieci cassonetti RAEEshop Evolution. Gli abitanti di Bologna, Casalecchio, Ferrara, Ravenna, Modena, Forlì e Savignano possono già conferire piccoli RAEE e pile nei cassonetti smart. Si tratta di un progetto del Consorzio Ecolight e del Gruppo Hera.

Il servizio è nato proprio per rispondere all'Uno contro Zero, cioè all'obbligo di ritiro gratuito dei rifiuti elettronici di piccole dimensioni - fino a 25 cm, ad esempio tablet e smartphone - da parte dei negozi che hanno una superficie di vendita dedicata alla apparecchiature elettroniche superiore ai 400 metri quadrati.

Il servizio va incontro ai cittadini perché facilita il conferimento dei RAEE e solleva i negozianti dalla gestione dei rifiuti consegnati dalla clientela. Il progetto da parte dell'iniziativa Identitis WEEE, che fa parte del programma Life+ della Commissione Europea.

Come si usano i nuovo cassonetti per la raccolta dei RAEE? Basta identificarsi con la tessera sanitaria e indicare il tipo di prodotto da smaltire. Si aprirà uno sportello dove mettere il rifiuto. In questi cassonetti potrete conferire RAEE di dimensioni ridotte, come cellulari e piccoli eletrodomestici, lampadine a risparmio energetico e pile portatili. I rifiuti conferiti vengono tracciati dal momento della loro raccolta fino al loro trattamento e recupero.

Ecco dove trovare i primi RAEEshop Evolution dell'Emilia Romagna:

- Leroy Merlin di Bologna, in viale Tito Carnacini 43 (parco commerciale Meraville)
- Bricoman di Bologna, in via del Terrapieno 46
- Leclerc presso il centro commerciale ViaLarga di Bologna, in via Larga 10
- Ikea di Casalecchio di Reno (Bo) in via John Lennon 6
- Centro commerciale Le Mura di Ferrara, in via Copparo
- Mediaworld di Ravenna in via Faentina 165/E
- Leroy Merlin di Savignano sul Rubicone (Fc) in piazza Vespucci 7
- Centro commerciale Puntadiferro di Forlì, in piazzale della Cooperazione
- Centro commerciale La Rotonda di Modena, in via Morane 500
- Conforama di Campogalliano (Mo) in via del Passatore 30

Si tratta solo dell'inizio. In autunno arriveranno una trentina di nuovi cassonetti. "In concreto, si tratta di un doppio servizio che mettiamo a disposizione sia della distribuzione nell'intento di sgravarli dalla gestione di questi rifiuti, sia ai consumatori che sapranno che in un determinato punto potranno portare i loro rifiuti elettronici" - ha dichiarato il direttore generale di Ecolight Giancarlo Dezio. "L'intento non è solamente proseguire in quel cammino di sensibilizzazione e di conoscenza dei RAEE, ma anche di dare un significativo contributo alla raccolta di questi rifiuti. I nuovi traguardi indicati dalla normativa sono impegnativi: nei prossimi due anni dovremo passare dai 4 kg procapite raccolti ai 12. E per questo occorre l'impegno di tutti: nostro, da parte della distribuzione e da parte dei cittadini".

Marta Albè

Leggi anche: I rifiuti elettronici si portano al negozio. Al via l'uno contro zero

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram