Yareta: la pianta sempreverde che ha più di 3000 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Yareta, ecco una pianta sempreverde dalla longevità davvero sorprendente. Il suo habitat è rappresentato dai territori rocciosi delle Ande. Questa pianta vive in colonie che possono raggiungere un’età pari a migliaia di anni. La Yareta è conosciuta anche come Azorella compacta, Azorella yareta e Llareta nei Paesi di lingua spagnola.

Appartiene alla famiglia delle Apiaceae. La possiamo trovare in Perù, in Bolivia, nell’Argentina occidentale e nel Cile settentrionale ad altitudini comprese tra i 3200 e i 4500 metri, dove il vento soffia in modo incessante tra le rocce.

Per sopravvivere a simili condizioni estreme, la Yareta cresce ad una densità così alta da assumere un peso straordinario, paragonabile a quello di un uomo. La pianta si mantiene e si sviluppa molto vicina al terreno, così da trattenere quanto più calore possibile.

La sua singolare conformazione la aiuta a resistere alle correnti che sradicherebbero le radici di qualsiasi albero. Le sue foglie sono ricoperte di uno strato ceroso, per mantenere una certa umidità e per prevenire l’evaporazione dell’acqua.

yareta 1

fonte foto: flickr.com

yareta 2

fonte foto: flickr.com

La Yareta ha un altro trucco per sopravvivere all’ambiente inospitale delle Ande. Cresce molto lentamente, al ritmo di solo 1 centimetro e mezzo all’anno. È così che, come è facile calcolare, una singola pianta in grado di ricoprire una roccia può arrivare a centinaia o migliaia di anni di vita.

yareta

fonte foto: flickr.com

yareta 4

fonte foto: flickr.com

Poiché si tratta di una pianta facile da ardere, in passato veniva raccolta per accendere il fuoco. Ma la sua rimozione stava diventando tanto frequente da condurla al rischio di estinzione.

yareta macro

Fonte foto:www.flickr.com

Ecco perché ora la Yareta è una specie protetta e fa parte della lista delle varietà vegetali in pericolo.

Marta Albè

Fonte foto: flickr.com

Leggi anche:

Ulivi secolari: i 5 alberi più antichi d’Italia. La petizione #ulivipatrimoniounesco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook