Sterminate 700mila api da un incendio doloso in un allevamento della Campania

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un intero allevamento di api è stato completamente distrutto dalle fiamme. È accaduto ieri in un allevamento di Trentola Ducenta, in provincia di Caserta, dove sono stati sterminati 700mila insetti. Secondo gli inquirenti, l’incendio appiccato sarebbe di matrice dolosa.

Nonostante il pronto intervento dei Vigili del Fuoco, purtroppo nessuna delle api è riuscita a salvarsi. Chi ha compiuto il vile gesto ha utilizzato pneumatici di auto e camion per alimentare il rogo per poi lanciare le arnie con le api tra le fiamme. Al momento le forze dell’ordine stanno ancora indagando sulla terribile vicenda che ha colpito l’allevamento di un apicoltore 23enne di Lusciano. Probabilmente si tratterebbe di una ritorsione nei confronti del giovane allevatore.

“Questo è un gesto gravissimo che ha mandato in fumo un inestimabile patrimonio di biodiversità per la nostra regione.” – con questa parole Francesco Emilio Borrelli, Presidente della Commissione Agricoltura della Campania ha commentato l’accaduto – “Non sappiamo se si tratti di un’azione camorristica, magari atta a intimidire il proprietario dell’allevamento, ma sicuramente ne ha tutte le caratteristiche. Mi auguro che le forze dell’ordine individuino al più presto i responsabili e che questi ricevano pene severe per il disastro che hanno causato. Un atto vile che arriva proprio alla vigilia dell’inizio di un’attività che intendiamo mettere in campo per tutelare le api italiane e il miele campano, un’eccellenza per la nostra regione riconosciuta a livello nazionale e mondiale. Questo episodio ci stimola a fare ancora di più a difesa degli apicoltori di casa nostra.”

Il danno provocato dall’incendio non è solo economico, ma rappresenta un’enorme perdita dal punto di vista ambientale. Troppo spesso tendiamo a dimenticare che le api sono insetti fondamentali per l’ecosistema e, di conseguenza, per la nostra stessa sopravvivenza. Purtroppo, però, la popolazione di questi preziosi insetti impollinatori è sempre più in declino, a causa di vari fattori – tra cui i cambiamenti climatici e l’uso massiccio di pesticidi – che potrebbero portare alla loro scomparsa definitiva. E sarebbe una tragedia per il Pianeta.

Fonte: Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook