Le stelle marine dopo l’epidemia tornano a popolare le coste della California del Sud

stella-marina

Finalmente una buona notizia che riguarda le stelle marine! Questi splendidi animali stanno tornando a popolare i mari della California dopo che una misteriosa sindrome negli scorsi anni ne ha ucciso milioni di esemplari.

Le stelle marine si riaffacciano in tutto il loro splendore sulle coste occidentali della California. Questa è un ottima novità soprattutto considerando quello che gli era accaduto a partire dal 2013. In quell’anno si era diffusa, in particolare sulla costa occidentale degli Stati Uniti, l’epidemia di “Sea Star Wasting Syndrome”, una malattia che fa sviluppare a questi animali delle lesioni bianche molto gravi seguite da tessuto in decomposizione e braccia che iniziano ad allungarsi, torcersi e strapparsi portando l’animale alla morte.

La malattia è trasmissibile da una stella marina all’altra e per questo l’epidemia è riuscita a diffondersi capillarmente. La causa del fenomeno non è chiara ma i ricercatori ipotizzano possa trattarsi di un virus e che anche le acque diventate più calde a causa del riscaldamento globale abbiano avuto un ruolo. Fatto sta che dal 2013 al 2014 milioni di stelle marine sono morte.

Come aveva dichiarato allora il biologo marino Pete Raimondi a proposito del fenomeno:

“Le stelle marine possono passare da una perfetta salute ad essere completamente decomposte in una sola notte. Non abbiamo mai visto nulla del genere”

Secondo i ricercatori in realtà non è la prima volta che la misteriosa sindrome si abbatte sulla West Coast. Qualcosa di simile si era registrata negli anni ’70, ’80 e ’90 ma mai prima del 2013 si era mostrata di tale gravità ed estesa su un’area geografica così ampia (la malattia ha seminato morte dal Canada fino in Messico).

Fortunatamente sembra che ora la specie abbia superato il periodo peggiore e che le stelle marine individuate nella California meridionale inizino a godere di ottima salute. Quattro stelle marine adulte, ciascuna di circa 7-8 pollici di lunghezza (tra i 17 e i 20 cm), sono state avvistate questo mese al Crystal Cove State Park di Newport Beach. Sono le più grandi stelle che si siano mai viste prima della sindrome che le ha colpite. La ripresa, secondo i biologi, è molto promettente e fa ben sperare.

Le stelle marine non sono però ancora del tutto fuori pericolo. La sindrome non è ancora completamente scomparsa ma anzi si è affacciata nella regione del Salish Sea nello stato di Washington.

Sulle stelle marine potrebbe interessarvi anche:

I ricercatori stanno anche studiando l’impatto che la diminuita popolazione di stelle marine può avere su altre specie come i ricci di mare e le cozze.

Francesca Biagioli

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Caffè Vergnano

Il caffè è più buono se riduce scarti e rifiuti puntando sulle tre R

tuvali
seguici su Facebook