@spring75/123rf

Pianta questo splendido fiore autunnale e aiuta la api a sopravvivere al freddo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche noi nel nostro piccolo possiamo contrastare il declino delle api. Come? Piantando dei fiori, come la Vedovina maggiore, nel nostro giardino o in balcone 

Il declino delleapi negli ultimi anni sta interessando sempre più l’Europa, Italia compresa. Vi avevamo già parlato dei fiori utili da piantare in giardino o sul balcone per attirare le api. Al ricco elenco di piante utili si aggiunge un fiore d’autunno adatto a contrastare il declino di questi importantissimi insetti impollinatori. A scoprire il ruolo prezioso di questo fiore per gli impollinatori un team tutto italiano. 

Gli studiosi di Apidologia e Apicoltura del dipartimento di Scienze agrarie dell’Università di Pisa hanno evidenziato l’importanza di piantare vicino agli alveari un fiore ricco di polline e nettare che possa fornire nutrimento alle api anche in autunno, quando le risorse a loro disposizione si riducono.

Il fiore amico delle api è la Cephalaria transsylvanica, una specie meglio conosciuta come Vedovina maggiore, che fiorisce proprio verso la fine dell’estate e in autunno. Lo studio in questione, condotto da Angelo Canale, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Plos One.

Secondo il parere degli esperti, coltivare strisce di Vedovina maggiore a ridosso degli apiari può rappresentare un’ottima soluzione per fornire polline e nettare alle api, e ad altri insetti, quando le fioriture iniziano ad essere più rare. La Vedovina maggiore è una specie molto rustica e adattabile. Nel corso delle ricerche, i fiori hanno attirato un ampio numero di insetti impollinatori, con particolare riferimento alle api.

La ricerca in oggetto – ha spiegato Angelo Canale – propone l’inclusione di C. transsylvanica in strisce di fioriture da seminarsi sia in aree ad agricoltura intensiva, al fine di aumentare la diversità degli impollinatori presenti, sia in prossimità degli alveari per garantire limitrofe e abbondanti quantità di polline e nettare utili a irrobustire le famiglie di api, per un più agevole superamento della stagione invernale

Leggi anche: Sai che bastano delle biglie e questi bellissimi fiori per aiutare le api a superare autunno e inverno?

Quali sono le cause della moria delle api?

Secondo i ricercatori, il declino delle api è una grave minaccia per la coltivazione delle specie vegetali e sembra essere dovuto a numerosi fattori: dagli effetti deleteri dei pesticidi impiegati in agricoltura intensiva, alle malattie che mettono in pericolo la loro salute, fino al degrado e alla frammentazione dei loro habitat.

Come contrastare il declino delle api?

Il suggerimento degli esperti è di coltivare strisce di fiori selvatici nelle aree in cui le api vivono. Ciò rappresenta un espediente molto importante per supportare il sostentamento degli insetti impollinatori. Negli ambienti agricoli le fioriture avvengono soprattutto in primavera. Ciò conduce a una vera e propria carenza di polline in autunno. La coltivazione della Vedovina maggiore può contribuire a colmarla e a garantire alle api il nutrimento necessario alla loro sopravvivenza.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Plos One

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook