Evoluzione: un pesce è stato il primo animale a camminare (il video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli esseri viventi che abitano sulla terraferma non sono gli unici ad avere sviluppato la capacità di camminare. È ciò che emerge da uno studio pubblicato da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Anatomia e Biologia Organica dell’Università di Chicago sulla rivista scientifica statunitense PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America).

I video sui quali i ricercatori hanno basato le loro analisi hanno rivelato che il Protopterus annectens, appartenente alla categoria dei Dipnoi, altrimenti detti “pesci polmonati”, è in grado di spostarsi sul fondale marino grazie a quattro sottilissime appendici, che è in grado di utilizzare quasi come fossero delle zampe, sia per sollevare la parte anteriore del corpo, facendo leva sulle pinne posteriori, sia per compiere una vera e propria deambulazione.

Si tratta di una specie di pesci polmonati che abita i fondali africani, facendo registrare una presenza preponderante nei mari del Senegal. Da molto tempo si sospettava che essi possedessero delle capacità che li legassero a quegli animali che nel succedersi delle ere geologiche hanno acquisito la capacità di compiere dei passi sulla terraferma.

Gli autori dello studio, che si sono occupati personalmente di filmare i pesci polmonati in azione, hanno potuto verificare come essi siano in grado di spostarsi su di una superficie alternando le loro “zampe” in un maniera molto simile ai quadrupedi. È stato inoltre ipotizzato che tale capacità sia stata favorita dalla minore necessità di contrastare la gravità nel compiere movimenti subacquei.

A parere di Neil H. Shubin, biologo ed esperto palentologo, molti degli sviluppi necessari alla transazione dei vertebrati dall’acqua alla terraferma avrebbero dunque avuto luogo già in ambiente acquatico, molto tempo prima che sulla Terra apparissero i primi quadrupedi. Ciò è ulteriormente confermato dal fatto che i primi pesci polmonati apparvero sul nostro pianeta ben 400 milioni di anni fa.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook