Non sono nuvole, ma foreste in fiamme per l’olio di palma (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Indonesia una superficie di foresta pluviale equivalente a 300 campi da calcio va in fumo ogni ora per fare spazio alle piantagioni di olio di palma. Le isole indonesiane continuano a bruciare e sono circondate da dense nubi di fumo.

Le foreste dell’Indonesia ospitano 38 mila specie vegetali e oltre 2000 specie di uccelli e di mammiferi, gareggiando con l’Amazzonia in termini di biodiversità. Le isole indonesiane da questo punto di vista sono al secondo posto nel mondo.

Purtroppo, però, la sete di ricchezza dell’uomo giorno dopo giorno sta distruggendo un patrimonio naturale e ambientale inestimabile. Qui si trovano alcune delle più antiche foreste del mondo, tra i pochi ecosistemi che vedono convivere oranghi, elefanti, tigri e rinoceronti in un unico luogo.

L’olio di palma è la causa principale della deforestazione in Indonesia, che continua a mettere in pericolo sia gli animali che le popolazioni locali per via della perdita degli habitat naturali.

Leggi anche: OLIO DI PALMA: LE FORESTE INDONESIANE SARANNO COMPLETAMENTE DISTRUTTE ENTRO IL 2020 (PETIZIONE)

Secondo il Sumatra Orangutan Conservation Programme, nelle foreste indonesiane gli oranghi sono ormai in grave pericolo proprio a causa dell’espansione delle piantagioni di palme da olio. Le emissioni di gas serra causate dalla deforestazione, gli incendi boschivi e la pratica altamente inquinante di bruciare le torbiere mettono a rischio tutto il Pianeta, tra inquinamento e surriscaldamento.

Secondo il World Resource Institute, proprio l’Indonesia è uno dei Paesi che inquinano di più nel mondo. Il 97% dell’inquinamento del Paese è causato proprio dagli incendi che devastano le foreste.

foreste indonesia 2
foreste indonesia oranghi

Come possiamo fare per arginare questa situazione? L’unica (potente) arma che abbiamo come consumatori è il boicottaggio, grazie a cui possiamo evitare di acquistare prodotti che contengano olio di palma. Sempre più aziende in Italia lo stanno sostituendo con delle alternative più sostenibili.

Leggi anche: LEONARDO DICAPRIO IN DIFESA DELLE FORESTE INDONESIANE MINACCIATE DALL’OLIO DI PALMA (VIDEO)

Nello stesso tempo possiamo impegnarci a supportare le organizzazioni che combattono per proteggere le foreste pluviali e gli animali che le popolano. Tra di esse troviamo Rainforest Action Network e The Orangutan Conservancy.

Guarda il video del Center for International Forestry Research (CIFOR).

Marta Albè

Fonte foto: SOCP

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook