In futuro i nostri morsi diventeranno velenosi come quelli dei serpenti? Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un giorno la definizione di “persona tossica” potrebbe diventare letterale. Almeno secondo un gruppo di ricercatori dell’Okinawa Institute of Science and Technology Graduate (OIST) e dell’Australian National University.

Sebbene non risulti che il nostro morso sia mai stato velenoso, in futuro potrebbe diventarlo, poiché nel nostro genoma si nasconde questo potenziale. I ricercatori hanno infatti scoperto che i geni che codificano per la produzione di veleno presenti nei rettili, esistono anche nei mammiferi, sebbene siano inespressi.

Il veleno è una miscela di proteine che alcuni animali sintetizzano e secernono per difendersi e per immobilizzare e uccidere prede. Viene prodotto da animali di varie specie tra cui ragni, scorpioni, serpenti, che si sono evoluti in modi diversi per iniettare veleno attraverso i morsi.

I ricercatori hanno identificato circa 3.000 geni coinvolti nella produzione delle proteine velenose e hanno scoperto che versioni simili di tali geni sono presenti anche in cani, scimpanzé ed esseri umani. Probabilmente le ghiandole salivari nei mammiferi e quelle dei serpenti condividono lo stesso antico nucleo, pur evolvendosi in modo diverso.

“Molti scienziati lo avevano già intuito, ma questa è la prima vera e solida prova della teoria secondo cui le ghiandole del veleno si sono evolute dalle prime ghiandole salivari”, ha dichiarato Agneesh Barua, autrice dello studio.

Alcune specie animali, inoltre, producono veleni molto semplici con una composizione che non differisce troppo dalla saliva. Secondo i ricercatori, l’apparente facilità con cui la funzione delle ghiandole salivari può evolversi per produrre sostanze tossiche è sorprendente e potenzialmente questa evoluzione potrebbe interessare altri animali in futuro.

“Ci sono stati esperimenti negli anni ’80 che hanno dimostrato che i topi maschi producono composti nella loro saliva che sono altamente tossici quando iniettati nei ratti. Se in determinate condizioni ecologiche, i topi che producono più proteine tossiche nella loro saliva hanno un migliore successo riproduttivo, allora in poche migliaia di anni, potremmo incontrare topi velenosi”, ha spiegato Barua.

Quindi un giorno anche i nostri morsi potrebbero diventare velenosi? Secondo i ricercatori è abbastanza improbabile che avvenga, ma non impossibile.

Fonti di riferimento: Okinawa Institute of Science and Technology Graduate University/PNAS

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Salugea

Cellulite edematosa o fibrosa? Scopri i rimedi più adatti a te!

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook