Koala a rischio estinzione. Servono più alberi-riparo

immagine

Non solo il disboscamento selvaggio, ma anche i cambiamenti climatici minacciano pesantemente i koala. Lo rivela un gruppo di studiosi dell’Università di Sydney, che, dopo aver monitorato 40 koala con Gps per tre anni, per studiarne habitat e alimentazione, hanno pubblicato i loro risultati su Ecography.

La conclusione? Le pratiche di gestione del territorio devono cambiare per proteggere le vulnerabili popolazioni di koala. Nel primo studio di questo tipo, un gruppo di ricerca, guidato da Mathew Crowther della Scuola di Scienze Biologiche, ha scoperto come i koala scelgono alberi diversi da quelli su cui si nutrono, nel tentativo di sopravvivere alle più elevate temperature diurne e agli eventi estremi come siccità e ondate di calore .

I koala hanno bisogno di una giusta combinazione tra entrambi il tipo di alberi, quelli per il riposo e quelli per il cibo, per sopravvivere. Garantire un habitat che presenti molti alberi per il cibo e per la protezione dai predatori non è sufficiente per garantire la sopravvivenza dei koala”, spiega Crowther. Durante la giornata, infatti, i koala preferiscono alberi di diverso tipo rispetto agli eucalipti, su cui invece vanno di notte.

La nostra ricerca è la prima a considerare con la stessa importanza gli alberi-riparo e gli alberi-cibo nella vivibilità degli habitat di koala. Ignorare l’importanza degli alberi-riparo sarebbe preoccupante, data la crescente frequenza di eventi meteo estremi“, continua il ricercatore.

C’è bisogno, quindi, di rivedere le strategie di gestione della conservazione e mettere a disposizione di questi animali anche alberi grandi e densi di fogliame, per cercare di mitigare l’effetto nocivo delle alte temperature, come stress, disidratazione e morte. Anche perché ben un quarto dei koala analizzati sono morti in un’ondata di caldo nel 2009, quando cioè L’Australia ha vissuto l’anno più caldo dall’inizio delle rilevazioni del clima.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Il grido del koala sull’ultimo albero di eucalipto (video e petizione)

Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Coop

Le bottigliette d’acqua riciclate del Jova Beach Party diventano t-shirt sportive

Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Seguici su Instagram
seguici su Facebook