Festa dell’albero: oggi più che mai celebriamo i nostri polmoni verdi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Oggi, 21 novembre, è la Giornata nazionale degli alberi. Una vera e propria festa dedicata ai polmoni verdi d’Italia, un vero e proprio tesoro da tutelare.

Istituita nel 2013 la Giornata, giunta alla sua 24esima edizione, ha lo scopo non solo di fare il punto sulla valorizzazione e la tutela dell’ambiente e del patrimonio arboreo ma anche di promuovere politiche di riduzione delle emissioni, o ancora legate alla prevenzione del dissesto idrogeologico e alla protezione del suolo.

Un momento per celebrare gli alberi soprattutto nelle scuole. I bambini, fin da piccoli, devono imparare ad amarli. D’altra parte, alberi significa anche salute: essi aiutano a migliorare la qualità dell’aria e a rendere le città più vivibili.

“Secondo l’ultimo Inventario Nazionale delle foreste, in Italia ci sono ben 20 miliardi di alberi, ma ci dimentichiamo spesso della loro straordinaria importanza per farci respirare in città e, a livello globale, per combattere i cambiamenti climatici. Si dice che faccia più notizia un albero che cade rispetto a una foresta che cresce. In effetti si è parlato molto di alberi caduti per il maltempo, ora invece facciamola crescere questa foresta urbana: il 21 novembre piantiamo un albero insieme ai nostri figli, con i ragazzi delle scuole, avranno un amico di cui prendersi cura per tutta la vita” è l’appello del Ministro dell’ambiente Sergio Costa.

In tutta Italia saranno tantissime le iniziative di questo tipo. I temi di questa edizione saranno l’accoglienza e la solidarietà

“affinché come gli alberi, questi valori possano mettere radici forti e profonde e fermare le ondate di razzismo e intolleranza che stanno attraversando in modo preoccupante i nostri territori” sono le parole di Francesca Galante, membro del Consiglio di Presidenza di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta. “Gli alberi, ogni giorno, ci stringono in un abbraccio ideale, essendo i primi alleati nella lotta ai cambiamenti climatici. Proteggerli significa quindi difendere il territorio e le specie che lo abitano e le iniziative di quest’anno hanno proprio l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini, a partire dalle giovani generazioni, sul valore ecosistemico degli alberi”.

La Festa dell’albero sarà dedicata anche all’importanza della scuola come luogo di condivisione, partecipazione, coesistenza e valorizzazione di diverse culture. In molti istituti verranno messi a dimora nuovi alberi, un gesto simbolico grazie al quale i bambini e i ragazzi aiuteranno la comunità ad avere spazi belli e accoglienti.

Una giornata che quest’anno avrà ancora più valore, visto che meno di un mese fa il nostro Paese ha dovuto fare i conti con un’ondata di maltempo che ha raso al suolo intere foreste, soprattutto nelle Dolomiti.

Per scoprire tutti gli appuntamenti per la Festa dell’albero 2018 clicca qui

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook