L’Etiopia pianterà altri 5 miliardi di alberi nel 2020

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’Etiopia fa sul serio. Lo scorso anno il paese ha lanciato un ambizioso programma grazie al quale ha piantato 4 miliardi di alberi per contrastare i cambiamenti climatici. E nel 2020 punta a incrementare ancora di più la presenza dei propri “polmoni verdi” piantando altri 5 miliardi di alberi. E’ l’iniziativa Green Legacy, avviata dal primo ministro Abiy Ahmed lo scorso anno, e volta a piantare 20 miliardi di alberi fino alla fine del 2024.

Ogni anno in tutto il mondo si perdono 18 milioni di ettari di foresta, un’area delle dimensioni di Panama. La distruzione della foresta pluviale tropicale, che immagazzina 210 gigatoni di carbonio, è il secondo maggiore contributo globale ai cambiamenti climatici. Al ritmo attuale, fino a 28.000 specie si estingueranno nei prossimi 25 anni per la perdita di habitat. Da qui la necessità di porre rimedio, prima che sia davvero troppo tardi.

Negli ultimi 50 anni, l’Etiopia ha quasi del tutto azzerato le sue aree boschive perdendo quasi il 97% delle sue foreste native a causa di una popolazione in crescita e di un crescente bisogno di terra per la produzione alimentare. Per combattere il degrado ambientale, l’Etiopia si è impegnata a ripristinare 15 milioni di ettari di terra disboscata entro il 2025.

Così nel 2019 il paese si è rimboccato le maniche, ha capito l’entita del disastro e ha invertito la rotta iniziando un lungo cammino verde con Green Legacy che si concluderà tra 4 anni, quando circa 20 miliardi di alberi saranno messi a dimora.

Proprio in questi giorni, il Primo Ministro Abiy Ahmed ha annunciato  il lancio ufficiale della campagna 2020 di Green Legacy Initiative che per l’anno in corso mira a piantare 5 miliardi di alberi durante la stagione delle piogge.

Abiy ha spiegato che, come in altre parti del mondo, l’Etiopia ha dovuto affrontare il riscaldamento globale e il degrado ambientale. Pertanto, contrastare i cambiamenti climatici e spianare la strada alla crescita verde è stato uno dei principali obiettivi di sviluppo dell’Etiopia:

 “La nostra eredità verde è fondamentale per le aspirazioni dell’Etiopia di costruire un’economia sostenibile e resistente al clima” ha spiegato.

Nonostante la diffusione del coronavirus, l’Etiopia prevede di piantare 5 miliardi di alberi a partire da giugno, seguendo comunque le precauzioni per limitare i contagi.

 

Green Legacy 2019: un successo

Nel 2019, grazie all’iniziativa sono stati piantati 4 miliardi di alberi. Di essi l’84 percento è sopravvissuto, grazie a un grande lavoro di cura e dedizione durato tutto l’anno.

Come ha spiegato il Primo Ministro, oltre 20 milioni di persone si sono  mobilitate in tutto il paese. In un giorno di luglio che rimarrà nella storia, l’Etiopia è riuscita anche a piantare circa 354 milioni di piantine in 12 ore.

“L’iniziativa legacy verde che abbiamo lanciato l’anno scorso ha portato alla piantagione di oltre 4 miliardi di piantine a livello nazionale. Più di 20 milioni di persone sono state mobilitate in tutto il paese”, ha affermato il Primo Ministro Abiy Ahmed. “Di tutti gli alberi piantati nella sfida Green Legacy dell’anno scorso, l’84% è sopravvissuto. Attraverso l’implementazione di misure di follow-up, siamo stati in grado di massimizzare il tasso di sopravvivenza che è l’incoraggiamento della natura a proseguire.”

Sebbene l’attuale copertura forestale del paese sia del 15,5%, il piano nazionale prevede di ricreare un milione di ettari di foresta per raggiungere una copertuta del 30% entro il 2030. In questo modo, l’emissione di gas serra in Etiopia, pari a circa 400 milioni di tonnellate, potrebbe ridursi a 250 milioni di tonnellate se le piantumazioni continueranno al ritmo attuale.

La Grande Muraglia Verde inizia davvero a prendere forma:

Non solo Etiopia

Il successo dell’iniziativa etiope ha ispirato altri paesi, come il Pakistan, l’India e la Cina.

Il  Pakistan in soli 3 anni ha aggiunto 350.000 ettari di alberi al paesaggio del paese, mentre India e Cina – tra i principali responsabili della deforestazione in Asia – stanno aprendo la strada a sforzi imponenti di risanamento.

In paesi come l’Etiopia, piantare alberi è fondamentale per proteggere da eventi meteorologici estremi, per prevenire l’erosione del suolo e le inondazioni. Inolte, essi, forniscono sistemi di filtraggio dell’acqua naturale. Questa “infrastruttura verde” potrebbe svolgere un ruolo vitale nell’adattamento ai cambiamenti climatici.

Fonti di riferimento: Ena, World Economic Forum, ,

LEGGI anche:

Gli alberi salveranno il mondo: piantarne un bilione può azzerare le emissioni di C02 di 10 anni

Sì, piantare alberi aiuta! Il CNR contro il servizio “shock” del TG1 che ritiene inutile il rimboschimento

L’Europa vuole piantare 3 miliardi di alberi in 10 anni per arrestare la perdita di biodiversità

La popolazione colombiana si sta mobilitando per piantare 5 milioni di alberi in soli 2 giorni

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook