@ HeungSoon/pixabay.com

Giornata della biodiversità: ognuno di noi può salvare le farfalle, contribuendo al loro censimento

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non solo le api, anche le farfalle sono tra gli insetti che maggiormente rischiano l’estinzione. Per provare a salvarle l’associazione ‘Friend of the Earth’ lancia il censimento globale delle farfalle e chiede aiuto ai cittadini di tutto il mondo. Un’occasione da non farci sfuggire soprattutto in vista della giornata mondiale della biodiversità, che si celebra il 22 Maggio.

Sono animali meravigliosi, coloratissimi, sinonimo di leggerezza e libertà. Sono le farfalle e, purtroppo, stanno scomparendo dal pianeta a causa dei danni provocati dall’uomo. Si stima che negli ultimi dieci anni la popolazione delle farfalle si sia addirittura dimezzata e alcune delle specie (come ad esempio la farfalla monarca, classificata a rischio critico nella IUCN Red List) siano ormai quasi completamente estinte. La perdita del loro habitat naturale (agricoltura intensiva, deforestazione, urbanizzazione scriteriata) insieme ai cambiamenti climatici sono fra le principali cause della loro estinzione.

(Leggi: Le farfalle stanno scomparendo negli Stati Uniti a causa delle temperature autunnali sempre più calde)

Per provare a fermare la scomparsa di questi splendidi insetti, portatori di un inestimabile contributo alla biodiversità in tutto il mondo con oltre 230.000 specie, l’associazione Friend of the Earth ha indetto un vero e proprio ‘censimento globale’ e ha chiesto aiuto ai cittadini.

Chiunque, in qualsiasi parte del mondo, può contribuire al censimento. Basta mettersi in cerca delle farfalle – ma non armati del tradizionale retino usato per cacciarle, bensì dell’obiettivo di una macchina fotografica o di un cellulare: è sufficiente infatti scattare una foto all’animale (senza disturbarlo!) e inviarla via Whatsapp all’associazione che provvederà ad archiviare la traccia dell’avvistamento in un database. Le informazioni raccolte contribuiranno a produrre statistiche e a immaginare migliori misure di conservazione per le farfalle.

Secondo l’IUCN, l’Italia è il paese europeo che ospita la maggiore varietà di farfalle (circa il 60% delle specie europee vivono nel nostro paese), ma purtroppo il 4% delle specie è a rischio estinzione. Per questo motivo, oltre al censimento globale, Friend of the Earth ha dato il via anche al progetto Salviamo le farfalle d’Italia per proteggere alcune delle specie più vulnerabili, promuovendone la riproduzione in ambiente controllato e il successivo reinserimento nel loro habitat naturale.

Tutte le fasi del progetto – dal deposito delle uova fino al rilascio in natura degli insetti – si svolgono presso il giardino botanico di Monopoli (Bari). Il giardino offre anche la possibilità di visite guidate e attività didattiche, permettendo anche a semplici cittadini (o alle scuole) di partecipare attivamente al progetto.

Fonte: Friend of the Earth

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook