L’aquila arpia: il rapace più maestoso della terra a rischio estinzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A prima vista potrebbe sembrare un uomo in maschera, invece si tratta del rapace più potente e maestoso presente sulla Terra.

Stiamo parlando dell’aquila arpia (Harpia harpyja) una specie originaria delle foreste pluviali, caratterizzata da notevoli dimensioni e da uno sguardo quasi umano ma gelido, che le rende contemporaneamente magnifiche e inquietanti.

Le arpie sono tra le aquile più grandi presenti sul nostro Pianeta: sebbene pesino al massimo una decina di chili, la loro altezza può raggiungere i due metri, mentre l’apertura alare va dai due ai quattro metri.

Le aquile arpie sono carnivore e grazie agli artigli potenti di cui sono dotate, riescono a predare oltre ad altri uccelli anche mammiferi di medie dimensioni, come bradipi, istrici e scimmie.

View this post on Instagram

#natureismetal #harpyeagle

A post shared by Will L Romero (@willromero48) on

Questo splendido e imponente rapace purtroppo rientra tra le specie prossime all’estinzione secondo l’Unione internazionale per la conservazione.

L’aquila arpia è infatti minacciata dalla deforestazione che sta via via distruggendo il suo habitat naturale: al momento esistono soltanto circa 50mila esemplari di arpia in tutto il mondo e in Brasile risulta quasi completamente scomparsa.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Photo credit: Nathan Rupert

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook