@Cephas/Commons Wikipedia

Il picchio dal becco d’avorio e gli altri 21 animali dichiarati ufficialmente estinti negli Stati Uniti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

23 nuove specie animali e vegetali sono state dichiarate ufficialmente estinte dal Fish and Wildlife Service degli Stati Uniti. In un pianeta sempre più compromesso dalla mano dell’uomo, è una vera sfida provare a salvare la biodiversità

Il meraviglioso picchio dal becco d’avorio, che finora ha popolato le aree verdi dell’Arkansas (Stati Uniti), è ormai estinto per sempre, secondo le autorità federali. Così è anche per la parula di Bachman, un piccolo uccello passeriforme dal petto giallo, un tempo protagonista delle migrazioni fra Stati Uniti e Cuba, e per moltissimi altri animali che vivevano in diverse aree del continente americano.

In totale, 22 specie animali e 1 specie vegetale sono state dichiarate ufficialmente estinte e rimosse dalla lista delle specie a rischio estinzione – a dimostrazione di quanto la ricchezza della biodiversità sia in pericolo a causa delle attività umane. Allevamenti intensivi, attività di estrazione mineraria, agricoltura praticata in modo non sostenibile, sfruttamento delle risorse idriche, inquinamento: tutto questo sta distruggendo gli habitat di molte specie animali e vegetali, provocandone la lenta sparizione.

Ognuna di queste 23 specie rappresenta una perdita permanente per l’ecosistema della nostra nazione e per la biodiversità globale – ha affermato Bridget Fahey, che si occupa di classificare le specie animali e vegetali per il Fish and Wildlife Service. – Ed è un triste promemoria che ci ricorda che l’estinzione è una conseguenza dei cambiamenti ambientali provocati dall’uomo.

Fra le specie estinte vi sono 11 specie di uccelli, 8 di molluschi, 2 di pesci, una specie di pipistrello e una specie di pianta. Molte di queste erano già gravemente a rischio di estinzione quando fu promulgato, nel 1973, l’Endangered Species Act: quindi, malgrado l’impegno di animalisti e scienziati, non sarebbe stato comunque possibile salvarle dall’estinzione. Da quando l’atto è entrato in vigore, sono state 54 le specie rimosse dalla lista degli animali a rischio di estinzione perché le loro popolazioni sono visibilmente aumentate, mentre altre 48 sono passate dall’essere in pericolo di estinzione all’essere minacciate; purtroppo però, altre 11 specie della lista sono state dichiarate estinte definitivamente.

Se non ci fossero stati i programmi di conservazione delle specie, molti più animali sarebbero stati dichiarati estinti. Tuttavia molto può e deve essere ancora fatto per aiutare le specie a rischio, perché il pianeta sta cambiando troppo velocemente e gli animali non riescono ad adattarsi con la stessa velocità ad un habitat tanto mutevole. In tutto il mondo, è stata documentata l’estinzione di circa 902 specie – ma si stima che tale numero sia molto più alto in realtà: esistono infatti molte specie che si sono estinte prima ancora che gli scienziati arrivassero a classificarle ed analizzarle.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: NPR

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook