Monkey Orchid: l'orchidea a forma di scimmia

orchidea scimmia 1

Monkey Orchid, l'orchidea scimmia. Si tratta di una particolare specie di orchidea la cui corolla, unita ai pistilli ed alla particolare colorazione dei petali, sembra dare forma a quello che alla vista appare molto simile al buffo volto di una piccola scimmia. È un fiore considerato veramente molto raro, tanto che pochissimi individui avrebbero avuto la fortuna di poterlo ammirare dal vivo. Già a partire dalle semplici immagini, in ogni caso, l'orchidea scimmia non può che suscitare curiosità e simpatia.

Essa vede come proprio habitat naturale quelle foreste dell'Ecuador e del Perù che siano collocate in zone montane, ad un'altitudine compresa tra i 1000 ed i 2000 metri. Grazie ad alcuni fortunati che hanno potuto cogliere l'occasione di ammirare e fotografare questo bellissimo quanto straordinario fiore, abbiamo la possibilità di osservare una serie di immagini che lo ritraggono, tramite le quali è possibile scorgere il "volto" tipico di questa peculiare orchidea.

Lo stesso nome scientifico di questo fiore risulta particolare: Dracula simia. Esso richiama infatti ben due similarità, quella già accennata con il volto di una piccola scimmia e quella che, per un particolare la accosterebbe al più famoso conte della Transilvania. I suoi caratteristici sepali ricorderebbero infatti i denti affilati di Dracula. Il nome scientifico fu selezionato nel 1978 dal botanico Luer. L'orchidea è parte di una famiglia comprendente oltre 120 specie, in prevalenza originarie dell'Ecuador.

Collocata tra le montagne, l'orchidea scimmia può fiorire in qualsiasi momento dell'anno, senza alcuna preferenza basata sul susseguirsi delle stagioni. Il suo profumo ricorderebbe la fragranza emessa da un'arancia matura. L'orchidea scimmia può eventualmente essere coltivata, a patto che le si riservino le attente cure tipiche per gli altri fiori della sua stessa specie. Dovrebbe essere mantenuta, affinché possa fiorire, in luoghi freschi ed ombreggiati.

orchidea scimmia 2

Se, osservando le immagini, non coglierete immediatamente una certa somiglianza tra l'orchidea ed il volto di una scimmia, provate ad allontanarvi un pochino dallo schermo. Da una certa distanza tale somiglianza risulta infatti ancora più evidente.

Marta Albè

Valutazione: /5 ( Voti)