Caccia: l'ok del Senato al decreto "salva furbetti"

caccia_ddl

È stato approvato ieri in Senato - con 137 voti a favore, 99 contrari e 5 astenuti - il disegno di legge soprannominato "salva-furbetti" , con il quale tutti quei cacciatori che hanno violato la legge sull'attività venatoria saranno esentati dal pagare la sanzione prevista.

"Una vera e propria abdicazione del ramo più prestigioso del Parlamento italiano - hanno commentato sconcertati la LAV, LEGAMBIENTE, LIPU e WWF - alle richieste di una piccola parte del mondo venatorio, che approva una vergognosa sanatoria da saldi di fine stagione".

Voluto dai Senatori della Lega Nord, è una manovra per attivare una sorta di condono amministrativo soprattutto dopo che alcuni cacciatori trentini, negli anni scorsi, hanno ricevuto delle multe per aver violato le regole stabilite.

"Il disegno di legge approvato ieri al Senato ha l'unico scopo di condonare alcuni cacciatori, elevandoli a cittadini privilegiati, al di sopra delle leggi e delle norme dello Stato democratico – hanno detto le associazioniUn atto clientelare vergognoso ed insopportabile che auspichiamo venga prontamente rimandato al mittente nel successivo passaggio alla Camera dei Deputati".

"I Senatori della maggioranza di Governo e il terzo polo – hanno continuato LAV, LEGAMBIENTE, LIPU e WWF - hanno votato a favore del condono, mentre si sono espressi contrariamente i Senatori della minoranza. Una scelta di campo, operata in un contesto di grave crisi etica, economica ed istituzionale, che suscita ulteriore indignazione e pone non poche perplessità sull'uso delle leggi nel nostro Paese”.

Un’ulteriore prova che quella dei cacciatori è una vera e propria casta, in grado di condizionare la classe dirigente, la quale, ancora una volta, dimostra assenza di etica, correttezza e dignità istituzionale.

Verdiana Amorosi

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

whatsapp

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento