cacciatori
L’allarme caccia arriva ancora una volta dal WWF, che evidenzia come Liguria e Lombardia abbiano abbassato la guardia di fronte a questo fenomeno e denuncia l’abusivismo, che oggi vede ben 300.000 cacciatori senza abilitazione. Una situazione che mette a rischio non solo la vita degli animali, ma anche dell’uomo stesso. E i numerosi incidenti venatori che si registrano ogni anno nel nostro Paese ne sono la dimostrazione.
Il messaggio dell’associazione ambientalista si fa ancora più forte di fronte alle due proposte che saranno discusse proprio oggi; la prima riguarda la Lombardia, dove si prevede di consentire il trasporto di armi vicino alle case, la secondo in Liguria, dove si vuole autorizzare la caccia anche di notte.

Ma la caccia in Italia non è soltanto un’attività che mette a rischio la biodiversità, ma anche la sicurezza pubblica.
Gli incidenti venatori non sono solo frutto del caso” – ha detto Raniero Maggini, presidente del WWF - L’incolumità dei cittadini è messa seriamente a rischio dato che oltre un terzo dei cacciatori italiani non ha mai sostenuto l’esame di abilitazione all’uso delle armi, avendo la licenza di caccia da più di 40 anni e all’epoca questa abilitazione non era richiesta. Non dobbiamo quindi stupirci se si susseguono ad ogni stagione venatoria gli incidenti di caccia : lo scorso anno le vittime sono state 23 (e 50 i feriti), ma in passato si sono avute sino a 80 vittime. Questi incidenti sono in realtà omicidi colposi che si verificano esclusivamente per imperizia, negligenza e colpa grave da parte dello sparatore, che spesso ignora la pericolosità delle armi che imbraccia”.

Ma vediamo i numeri…
Secondo lo studio effettuato dal WWF, tra il 30 e il 40% dei 900.000 cacciatori ha più di 60 anni, ma soprattutto non ha mai preso l’abilitazione all’uso delle armi e non conosce come dovrebbe le leggi che regolano la caccia.
Fino al 1967 infatti non esisteva l’esame di abilitazione e bastava pagare una tassa di iscrizione per ottenere la licenza; poi è subentrato l’esame di ammissione ma tutti i veterani della caccia sono stati ammessi automaticamente senza aver sostenuto la prova.
A questo punto, il WWF chiede che anche i cacciatori non abilitati si dotino di licenza, soprattutto perché le armi in uso sono sempre più pericolose.

Leggi tutti i nostri articoli sulla caccia


 

 

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram