farfalle

Negli ultimi tempi vi è capitato di vedere delle farfalle in città? Se sì, siete molto fortunati dato che il numero delle farfalle che sopravvive negli ambienti urbani è decisamente in calo. Cosa sta succedendo?

La colpa è soprattutto dei cambiamenti climatici e dei pesticidi. Secondo un nuovo studio che si è concentrato sulla situazione delle farfalle nel Regno Unito, il calo della popolazione ha registrato risultati negativi nelle città ancor più che nelle campagne. Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista scientifica Ecological Indicators.

A lungo l’agricoltura industriale è stata considerata un vero e proprio flagello per le farfalle ma la loro situazione nelle città secondo gli esperti è peggiore rispetto alle campagne. Negli ultimi due decenni la presenza delle farfalle è calata del 69% nelle città e del 45% nelle zone rurali, secondo dati rilevati a partire dal 1995.

Gli scienziati sono preoccupati soprattutto per le farfalle della specie Ninfa minore (Coenonympha pamphilus) che nel Regno Unito sono diminuite del 78% nelle aree urbane rispetto al calo del 17% registrato nelle campagne.

Secondo Tom Brereton, co-autore dello studio, le cause della riduzione della presenza delle farfalle in città sono da collegare ai cambiamenti climatici, alla riduzione degli spazi verdi urbani, alla perdita di aree ricche di fauna e all’abuso di insetticidi e pesticidi in giardini e parchi.

Leggi anche: LA MERAVIGLIOSA LEGGENDA DELLA FARFALLA AZZURRA

Lo studio ha preso in considerazione 28 specie di farfalle e la loro presenza in città e nelle aree rurali. Nelle città per i motivi sopraindicati le farfalle stanno scomparendo più rapidamente.

Leggi anche: COME ATTRARRE FARFALLE NEL NOSTRO GIARDINO

farfalle 1

Tra le maggiori cause della scomparsa delle farfalle in città troviamo quella che gli esperti chiamano ‘isola di calore urbano’. Le attività umane rendono le città più calde delle campagne circostanti.

Alcune specie di farfalle non amano l’innalzamento delle temperature, non riescono a sopravvivere o si allontanano dalle città.

Leggi anche: COME CREARE LE BOMBE SEME PER SALVARE LE FARFALLE (VIDEO)

Secondo gli esperti i cittadini e il loro utilizzo di pesticidi e insetticidi per la cura di prati e giardini hanno una grande responsabilità nella riduzione della presenza delle farfalle negli ambienti urbani.

Leggi anche: MACAKIT: IL KIT IN CROWDFUNDING PER SALVARE LE FARFALLE E LA BIODIVERSITA'

Perciò Butterfly Conservation consiglia di smettere di utilizzare pesticidi e erbicidi nei parchi e nei giardini privati e pubblici, piantare e coltivare fiori autoctoni e altre piante che sono fonte di cibo per le farfalle, come l’edera.

Questi accorgimenti ovviamente non valgono soltanto per il Regno Unito ma anche per l’Italia e per tutte le città del mondo perché la situazione delle farfalle è grave ovunque, un po’ come sta succedendo per le api.

Dunque impegniamoci a creare bombe seme per salvare le farfalle e a piantare fiori nel nostro giardino per attirarle.

Api e farfalle robot

Non dimentichiamo inoltre che la situazione delle api e degli insetti impollinatori è ormai arrivata all'assurdo. L’Istituto nazionale di scienze e tecnologie industriali avanzate (Aist) di Tsukuba, in Giappone, sta sviluppando robot impollinatori progettati per rimpiazzare api e farfalle, che sono ormai in declino a causa dei pesticidi.

Leggi ancheB-DROID, L’APE ROBOT CAPACE DI IMPOLLINARE ARTIFICIALMENTE È REALTÀ (FOTO)

Le api non producono solo miele, - come ricorda Greenpeace - ma svolgono un ruolo fondamentale nella produzione alimentare. Un terzo del cibo che mangiamo (ad esempio zucchine, albicocche, mandorle, coriandolo, olio di colza e molti altri alimenti) dipende dalla loro opera di impollinazione. Pesticidi, perdita di habitat, monocolture e cambiamenti climatici minacciano la loro sopravvivenza, e quindi la nostra produzione alimentare, tanto da spingere gli scienziati a progettare un surrogato di questi importantissimi insetti.

La soluzione alla scomparsa delle api e degli altri insetti impollinatori non può essere creare un nuovo mondo fatto solo di robot.

Firma qui la petizione per salvare le api e gli insetti impollinatori. 

Marta Albè

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram