vaquita cina2

La mania della Cina per la ‘cocaina acquatica’ sta portando due specie marine verso l’estinzione. Viene definita così la vescica natatoria del totoaba, una grande pesce messicano. La pesca del totoaba mette purtrippo in pericolo la sopravvivenza della vaquita, una piccola focena che rimane intrappolata nelle reti.

In Cina la vescica natatoria del totoaba viene richiesta sia come alimento prelibato che come potente rimedio naturale. Il suo prezzo è elevatissimo: una vescica natatoria può costare anche fino a 2000 euro. Ecco il motivo per cui The Guardian ha pensato di definire la vescica natatoria come una vera e propria cocaina acquatica.

Rimangono ormai davvero pochi esemplari di totoaba e vaquita. Ecco dunque che gli ambientalisti e gli animalisti sperano che la riunione della convenzione internazionale sulle specie in via di estinzione (CITES) possa presto prendere provvedimenti severi sulla questione. La vaquita è purtroppo classificata tra le specie in via di estinzione che potrebbero scomparire nel 2016.

La vescica natatoria del totoaba viene ancora venduta senza problemi a Hong Kong e online. Ormai le vesciche natatorie non vengono più acquistate di per sé come alimento o come rimedio naturale. I cinesi le comprano come oggetti da collezione o come doni, oppure le scelgono come investimenti finanziari. Secondo la medicina tradizionale cinese, la vescica natatoria può essere utilizzata come rimedio naturale per la nostra salute, ma la scienza ufficiale non ne ha mai confermato i benefici.

Gli ambientalisti sperano che la pesca delle specie marine già a rischio di estinzione possa essere fermata. In particolare, della vaquita rimarrebbero solo poche decine di esemplari. Si tratta di uno dei cetacei più piccoli del mondo e da un momento all’altro potrebbe scomparire.

vescica natatoria 1

vaquita pesca cina

Fonte foto: National Geographic

Il Messico lo scorso aprile ha deciso di vietare la pesca con reti da posta nelle zone che rappresentano gli habitat della vaquita, con tanto di aiuti finanziari per i pescatori, tuttavia secondo gli ambientalisti tale provvedimento sarebbe arrivato troppo tardi.

cina pesca totaba

vescica natatoria cocaina acquatica

Fonte foto: The Guardian

Nel frattempo, la vendita della vescica natatoria essiccata del totoaba continua in diversi negozi della Cina, nonostante sia ormai illegale. La pesca sconsiderata e il commercio illegale delle vesciche natatorie stanno diventando un problema sempre più serio. Sono dunque necessari degli interventi urgenti che possano regolamentare la situazione, punire i colpevoli e aumentare i controlli.

Marta Albè

Fonte foto: Wikipedia

Leggi anche:

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram