morena cover

Torna verso la libertà, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, l’orsetta Morena, un cucciolo rimbalzato alle cronache perché nello scorso maggio fu abbandonato dalla mamma nel territorio di Villavallelonga e poi salvato da morte certa grazie all’intervento dei guardiaparco. 

Fu allora che si decise di tentare il tutto per tutto, anche e soprattutto perché si tratta di una femmina riproduttrice di una specie, quella dell’Orso Marsicano, a forte rischio di estinzione (ad oggi si contano circa 50 individui).

Il Parco e l'Associazione Salviamo l'Orso hanno allora sperimentato un programma, mai seguito prima, per reintrodurre gradualmente in natura quel cucciolo, “un’impresa difficile e complicata mai tentata prima con un esemplare di orso bruno marsicano, l’orso bruno (Ursus Arctos) più raro che viva sulla faccia del pianeta”, spiegano dall’Associazione Salviamo l’Orso, una Onlus dedicata alla conservazione dell’Orso Bruno Marsicano.

Così, esattamente come è stato programmato dall’ente del Parco nazionale, in questi giorni lo staff del servizio scientifico e veterinario ha di nuovo riportato al suo habitat naturale la dolcissima orsetta Morena. Dopo averla sottoposta a una scrupolosa visita sanitaria, secondo le linee guida per il rilascio redatte in collaborazione con un pool di esperti nazionali ed internazionali e con il supporto dell’ISPRA (Istituto per la protezione e la ricerca ambientale) e dell’esperto americano il Dottor Beecham, Morena è ritornata nei suoi boschi.

morena orso

Già dall’ultima nevicata di fine novembre, Morena, che aveva ormai dieci mesi e pesava 40 chili, aveva iniziato a mangiare sempre di meno e a nascondersi nella tana anche per un intero giorno, segno che il suo metabolismo stava rallentando per prepararsi al letargo. In quel momento si è decisa la sua reimmissione in natura, anche prendendo in considerazione le altre variabili in gioco, tra cui le condizioni climatiche e i siti di rilascio, distanti da centri abitati e da attività antropiche.

Con lo stesso presupposto con cui abbiamo prelevato Morena a fine maggio scorso, quello cioè di dare una chance di sopravvivenza ad una femmina di Orso bruno marsicano, ora l’abbiamo restituita alla natura”, ha detto il direttore del Parco Dario Febbo.

D’ora in poi Morena verrà monitorata grazie a un radio collare satellitare, così da avere in tempo reale informazioni sulle sue attività. Forza Morena, siamo tutti con te!

Germana Carillo

Photo Credit

LEGGI anche:

Tubercolosi: l’orso marsicano è a rischio di improvvisa estinzione

Orso marsicano in pericolo. nessuno tocchi il Parco Sirente Velino (petizione)

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram