albero proprietario cover

In un tranquillo quartiere residenziale di Athens in Georgia (Stati Uniti) si erge un albero apparentemente come tanti altri. Qual è la sua particolarità? È ufficialmente proprietario del piccolo appezzamento di terreno in cui vive.

Precisamente all'incrocio tra Dearing Street e Finley Street, vive una quercia bianca con una storia molto particolare di cui si trova traccia in un giornale locale datato 1890. Secondo l’articolo, l’albero e il relativo terreno appartenevano originariamente al colonnello William Henry Jackson, che aveva passione e amore per la sua quercia a tal punto che, prima di morire, si assicurò che essa potesse sopravvivere a lungo.

albero proprietario 2

Fu così che, tra il 1820 e il 1832 il colonnello stilò un atto in cui trasferiva la proprietà dell’albero e della terra che lo ospita, circa 2 metri e mezzo per ogni lato, alla quercia stessa!

Così si legge nell’articolo in cui si riporta notizia dell’originale rogito: “Io, WH Jackson, della contea di Clarke, da una parte, e la quercia della contea di Clarke, dall'altra: testimonia, che il suddetto WH Jackson in considerazione del grande affetto che Egli porta per il suddetto albero e il suo grande desiderio di vederlo protetto, ha trasmesso alla quercia il possesso di se stessa e di tutte le terre entro otto piedi da essa su tutti i lati”.

albero proprietario 1

In realtà quest’atto è disperso, l’unico che ha affermato di averlo visto è l’autore dell’articolo, tra l’altro anonimo. Eppure tutti rispettano il volere del colonnello riconoscendo l’atto di passaggio di proprietà come davvero esistente. Una placca posta sotto l’albero (sembra dallo stesso Jackson visto che è a sua firma), ricorda a tutti che la quercia è proprietaria di se stessa e del terreno circostante.

albero proprietario 3

Purtroppo l’albero originario non vive più, dopo essersi ammalato, è caduto durante una tempesta di vento nel 1942. A quell’epoca era alto più di 30 metri e aveva un’eta compresa tra i 150 e i 400 anni. Quello attuale è però considerato il figlio, in quanto sarebbe cresciuto da una ghianda dell’albero originale lì piantata al suo posto.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

I 10 ALBERI più STRANI DEL MONDO

LO STRAORDINARIO ALBERO DI MELE CHE HA PIÙ DI 200 ANNI, IN UCRAINA

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram