Solare Termodinamico: Enel Green Power tra le 4 finaliste per la centrale solare di Ouarzazate in Marocco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Enel Green Power è tra le prime quattro “finaliste” per la costruzione della centrale solare termodinamica di Ouarzazate, in Marocco. Dopo una selezione tra i 19 partecipanti, l’Agenzia per l’energia solare MASEN (Moroccan Agency for solar Energy) ha scelto quattro consorzi formati da Orascom CI, Solar Millenium ed Evonik Steag, seguiti da International Company for Water and Power (ACWA), Aries IS e TSK EE e infine da Abeinsa ICI, Abengoa Solar, Mitsui e Abu Dhabi NEC. Enel Green Power, invece, farà coppia con la spagnola ACS Servicios Comunicaciones y Energía.

Dopo aver esaminato i dossier presentati dai vari gruppi, che analizzavano in dettaglio la progettazione, il finanziamento, la costruzione, la gestione e la manutenzione della centrale nella sua prima fase, la Masen ha specificato che proprio in questa fase la tecnologia scelta sarà quella dei collettori cilindro-parabolici, come quelli utilizzati da Enel nell’impianto solare Archimede di Priolo (Siracusa).

La centrale di Ouarzazate, nel Marocco centrale, dovrebbe entrare in esercizio nel 2015 sviluppando una potenza di 500 MW. Le fasi successive, invece, sarannon portate avanti tra il 2011 e il 2012, e potrebbero anche prevedere impianti fotovoltaici e a concentrazione del tipo a torre e campo specchi.

L’impianto fa parte di un più ampio programma di sviluppo delle fonti rinnovabili, che tra l’altro mira a installare una potenza solare di 2.000 MW, prevista entro il 2019 per un investimento totale di 6,8 miliardi di euro.

Ma non si tratta dell’unico progetto di questo tipo in Africa. Nel 2009, infatti, è stato ideato il progetto Desertec, con l’obiettivo di fornire all’Europa, entro il 2050, il 15% fabbisogno elettrico sfruttando le potenzialità del Sahara. Anche Enel Green Power vi ha aderito insieme ad altri 4 partners, dando luogo alla joint ventureDesertec Industrial Initiative“(DII).

Tuttavia, nononostante l’inserimento di Enel tra le 4 concorrenti in per il progetto marocchino il titolo ha fatto registrare un ribasso dello 0,44%.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook