Quinto Conto Energia: tutti in attesa degli Stati Generali delle Rinnovabili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quinto conto energia, qualcosa di più potrebbe venir fuori dagli Stati generali delle rinnovabili e dell’efficienza energetica, che apriranno il Solarexpo, la fiera del solare, a Verona dal 9 all’11 maggio.

Ad aprire i lavori sarà il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini che inaugurerà la fiera. In attesa del parere delle Regioni, cui le associazioni hanno inviato una serie di suggerimenti per migliorare le bozze dei decreti su fotovoltaico e rinnovabili, a Verona si confronteranno Clini e le istituzioni tecniche, GSE e Autorità per l’Energia, con le aziende del settore e le associazioni.

E c’è grande attesa soprattutto riguardo al Quinto conto energia e ai nuovi regimi di incentivazione delle altre rinnovabili elettriche, delle rinnovabili termiche e delle tecnologie ad alta efficienza. Il focus degli incontri riguarderà come annunciato il varo degli discussi decreti.

Tardivo il confronto con le associazioni del settore, che da tempo lamentano la scarsa considerazione del Governo nei loro confronti per la stesura dei decreti. Numerose sono state le proposte, una tra tutte quelle di Anie/Gifi, che ha evidenziato alcune correzioni al testo della bozza del Quinto conto energia: l‘innalzamento del budget indicativo di incentivazione a 7 miliardi €/anno, lo slittamento dell’entrata in vigore del decreto al 1° settembre 2012, la tutela degli investimenti avviati per i grandi impianti in corso di costruzione e/o già connessi ma non a registro e l’individuazione di opportune forme di incentivazione a sostegno e sviluppo dell’industria nazionale.

Si discuterà inoltre delle strategie da adottare per raggiungere gli obiettivi previsti per il 2020 attraverso l’entrata in vigore della cosidetta “economia low carbon”.

Oltre al ministro Clini parteciperanno agli incontri anche Massimo Ricci, Direttore Mercati dell’ Autorità per l’Energia; Emilio Cremona, Presidente Gestore dei Servizi Energetici e Annarita Bramerini, Assessore regionale all’Ambiente e all’energia della Regione Toscana.

Si dovrà comunque attendere il parere della Conferenza Stato-Regioni, il prossimo 10 maggio, cui seguirà la Conferenza Unificata. Ma i timori sono numerosi, soprattutto dopo le recenti dichiarazioni del Ministro Passera, che guardano alla produzione energetica nazionale di idrocarburi all’interno della strategia energetica nazionale.

Francesca Mancuso

Leggi la bozza del Quinto conto energia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook