Quinto conto energia: sciogliamo gli ultimi dubbi prima del 27 agosto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin


Quinto conto energia. Tra poco più di un mese entrerà in vigore il nuovo sistema di incentivi per il fotovoltaico, che subentrerà al precedente Quarto conto energia. Ed ecco tutto quello che c’è da sapere prima del 27 agosto.

Quanto enterà in vigore il Quinto conto energia?

Il 12 luglio è stata stata raggiunta quota 6 miliardi. Ciò significa che dovranno trascorrere 45 giorni per l’introduzione delle nuove regole per gli incentivi che si applicheranno a partire dal 27 agosto, secondo quanto stabilito dal decreto interministeriale 5 luglio 2012, apparso in questi giorni in Gazzetta.

A quanto ammonta il nuovo costo indicativo cumulato annuo che comprende tutti i regimi?

Circa 700 milioni di euro l’anno.

Chi non ha l’obbligo di iscriversi al registro?

Alcune tipologie di impianti sono esenti dall’obbligo di iscrizione al registro. Si tratta di quelli di potenza fino a 50 kW installati su edifici in sostituzione di coperture in eternit, e di quelli di potenza fino a 12 kW inclusi gli impianti costruiti dopo una ristrutturazione. Non hanno l’obbligo anche i potenziamenti finalizzati ad ottenere un incremento di potenza inferiore a 12 kW e gli impianti fotovoltaici integrati dotati di caratteristiche innovative sino alla soglia di un costo cumulato degli incentivi di 50 miliardi di euro.

Nessuna iscrizione neanche per gli impianti fotovoltaici realizzati su edifici pubblici fino al raggiungimento di un costo cumulato di 50 miliardi di euro e per gli impianti fotovoltaici di potenza compresa tra 12 e 20 kW, compresi quelli realizzati dopo un rifacimento e i potenziamenti non superiori a 20 kW, che richiedono una tariffa ridotta del 20% rispetto a quella che spetta a impianti dello stesso genere iscritti al registro.

Quali categorie potranno continuare a beneficiare degli incentivi previsti dal Quarto conto energia per il 2012?

Usufruiranno degli incentivi del precedente sistema, gli impianti che entreranno in esercizio prima della data di entrata in vigore del Quinto conto energia, il 27 agosto, gli impianti realizzati su edifici pubblici o comunque su aree della amministrazioni pubbliche che entrano in esercizio entro la fine del 2012 e i grandi impianti già iscritti, in posizione utile nei registri e che certifichino la fine dei lavori entro il termine previsto.

Fino a quando sarà valido il Quinto conto energia?

Il nuovo sistema cesserà di erogare incentivi 30 giorni dopo la comunicazione da parte dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas del raggiungimento di un costo indicativo cumulato annuo di 6,7 miliardi di euro. Tra non molto, dunque, se si considera che il contatore del Gse segna già oltre 6,085 miliardi di euro e che la corsa agli incentivi del Quarto conto energia è in atto visto che il Quinto ha apportato delle riduzioni.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook