Siemens dice addio al nucleare e investe nelle rinnovabili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Diventare autori e protagonisti di un rivoluzionario e definitivo cambio di direzione verso fonti energetiche rinnovabili. Questo l’obiettivo di Siemens, che ha reso noto il suo stop definitivo al nucleare per dedicarsi esclusivamente a fonti di energia pulita e rinnovabile.

Per noi il capitolo è chiuso” – ha detto Peter Loescher, Presidente di Siemens, dimostrandosi così in perfetta sintonia con i programmi e gli obiettivi indicati dal governo Merkel nel settore delle rinnovabili.

E se è vero che la Germania si sta muovendo in modo sempre più evidente e deciso verso le energie pulite ed ecologiche, è anche vero che la decisione della Siemens risulta particolarmente inaspettata ed entusiasmante per le attuali implicazioni della stessa azienda nella produzione di energia nucleare.

Insomma, il colosso tedesco dell’hi-tech – pur avendo ancora diversi interessi economici nell’atomo – ha deciso comunque di cambiare rotta ed investire risorse nelle energie alternative, attuando così la rivoluzione del secolo, come l’ha definita lo stesso Loescher.

La decisione di Siemens è accompagnata da un grande ottimismo e larghe vedute: entro il 2020 l’azienda conta di aumentare del 35% l’energia prodotta da fonti rinnovabili.

E in Italia, c’è qualcuno in grado di vedere così lontano, oltre l’interesse del presente?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook