La prima grappa “ecosostenibile” d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Abbiamo visto come la tendenza delle cantine italiane sia quella di puntare sulla sostenibilità e il risparmio energetico. Le aziende vitivinicole stanno sempre più orientando la loro produzione verso l’autosufficienza energetica.È il caso, ad esempio, della Salcheto di Montepulciano che entro il 2011 sarà interamente carbon free, ma anche – sul fronte dalla produzione di grappe – dell’azienda Mazzetti d’Altavilla, la prima distilleria in Italia a raggiungere la completa autosufficienza energetica nel pieno rispetto dell’ambiente e del paesaggio.

La plurisecolare azienda piemontese, infatti, sfidando la congiuntura economica negativa e credendo fermamente in un progetto d’avanguardia, ha sostenuto un investimento di oltre un milione di euro nel fotovoltaico, ristrutturando completamente la sede direzionale e produttiva che oggi è alimentata esclusivamente dall’energia del sole.

Il progetto, completato alla fine del 2010, ha permesso a Mazzetti d’Altavilla di proporre, a partire da quest’anno, grappe e distillati “ecosostenibili”, riducendo le emissioni di anidride carbonica del 58%.

impianti_fotovoltaici_grapperia

Come spiega l’azienda, infatti, il piano di riqualificazione energetica”consiste nell’installazione di generatori fotovoltaici con l’ausilio di tecnologie di prim’ordine provenienti da Stati Uniti, Giappone, Norvegia e Svizzera e interessa una superficie totale netta di circa 1.724 metri quadrati da cui si genererà una produzione energetica di circa 225.000 KWh/annui”.

grappa_ecosostenibile

Il tutto con un’attenzione particolare verso l‘impatto paesaggistico con una soluzione “a visibilità zero” attraverso l’utilizzo di pannelli solari abilmente celati in maniera tale da non deturpare l’atmosfera artistica e “in cima alla collina” dell’antica sede di Mazzetti d’Altavilla, luogo dicultura, turismo e rispetto del territorio, riuscendo così a coniugare sapientemente tradizione e innovazione.

Un motivo in più per scegliere i distillati della grapperia più antica del Piemonte non trovate?

Simona Falasca

Leggi tutti i nostri articoli sulle cantine ecosostenibili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook