Ecodesign 2 : il nuovo risparmio energetico europeo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con un voto del 24 Aprile, il Parlamento Europeo ha adottato una direttiva che estende la c.d. normativa Ecodesign a tutti i prodotti in qualche modo connessi con il risparmio energetico. Il voto favorevole di 394 deputati, con 13 contrari e 3 astensioni, imporrà alla Commissione di stabilire entro il 2011 un piano di lavoro che fissi entro i 3 anni successivi l’elenco dei prodotti prioritari per l’adozione di misure di esecuzione.

Durante questi due anni e mezzo, la Commissione introdurrà misure di esecuzione per i prodotti “con un potenziale elevato per la riduzione efficiente in termini di costi delle immissioni di gas ad effetto serra”, quali impianti di riscaldamento e di produzione di acqua calda, sistemi a motore elettrico, illuminazione domestica e nel settore terziario, apparecchi domestici e per ufficio, elettronica di consumo, nonché sistemi commerciali di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria. Si rimanda poi al 2012 per l’eventuale ulteriore inclusione di altri prodotti.

L’attuale normativa sulla progettazione ecocompatibile del 2005, la Ecodesign, si applica solamente ad alcuni prodotti, tra cui televisori e computer. Probabilmente, dal 2014, tutto questo dovrà essere applicato anche ai materiali che permettono il risparmio energetico, oltre che ai dispositivi che consumano energia. Saranno trattati perciò materiali isolanti o tuibi idraulici e docce o apparecchi per ufficio, ecc.

La direttiva chiede inoltre agli Stati membri di garantire il loro incoraggiamento alle piccole e microimprese, rafforzando soprattutto le reti e le strutture di sostegno, affinché adottino un sano approccio ambientale sin dalla fase di progettazione del prodotto e si adeguino alla futura normativa europea.

Mario Notaro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e Commercio, dal 1998 al servizio dell'Informazione su Internet.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook