fonti rinnovabili

Quinto Conto Energia. Il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera ha annunciato nella giornata di ieri la presentazione di modifiche che renderanno più flessibili i decreti sulle energie rinnovabili, con riferimento agli incentivi per il fotovoltaico e per le rinnovabili termiche. Il Ministro, pur non avendo ancora indicato la data in cui saranno varati i decreti ministeriali modificati, ha confermato che vi sarà un incremento complessivo del budget.

Le modifiche ai decreti in questione permetteranno di esentare dall'obbligo della registrazione degli impianti quelle strutture presenti nelle zone dell'Emilia Romagna recentemente colpite dal terremoto. Si prevede che le regole per le registrazioni degli impianti diventino in generale più flessibili. In particolare saranno previste esenzioni per impianti innovativi, a concentrazione. È inoltre prevista l'introduzione di premi per favorire la rimozione dell'Eternit. Le procedure per l'inserimento dei registri verranno snellite in modo tale da ridurre al minimo gli oneri economici legati ad esse. Premi specifici verranno introdotti per favorire l'impiego di prodotti di origine europea, in modo da incentivare il mercato all'interno dell'UE.

L'entrata in vigore degli incentivi verrà estesa lungo un lasso di tempo maggiore. Sarà inoltre introdotto un allargamento dell'applicazione degli stessi incentivi, che potranno dunque andare a toccare anche miniere, cave, fabbricati rurali, aree e distretti di crisi industriale. Si prevede che la data di entrata in vigore dei nuovi incentivi venga gestita in maniera maggiormente graduale, in modo da garantire le aspettative in base alle quali investimenti sono già stati effettuati. L'obiettivo sarebbe quello di garantire un margine temporale abbastanza ampio a partire dal raggiungimento del tetto stbilito di 6 miliardi.

Passera ha reso noto come i decreti tengano conto di molte delle esigenze espresse dalle parti in campo, con particolare riferimento alle regioni, agli enti locali, alle associazioni di categoria, al Parlamento ed all'Autorità dell'Energia. Il Ministro spera in questo modo di poter raggiungere ed oltrepassare gli obiettivi imposti da parte dell'Unione Europea. Sono dunque previste operazioni atte a ridurre i costi delle bollette ed a favorire il mercato economico italiano nel settore energetico.

Gli obiettivi di Passera riguarderebbero in particolare il settore del fotovoltaico, in modo tale che il mercato italiano ad esso relativo possa risultare tra i primi al mondo, così come egli stesso ha dichiarato nel corso di un assembrala della Commissione Ambiente della Camera: "Ci aspettiamo che il Quinto Conto Energia garantisca livelli di potenza annua installata elevati, puntando ad esempio a rimanere sul fotovoltaico tra i primi mercati mondiali con circa 2.000 Mw installati all'anno". Il Ministro Corrado Passera ha infine annunciato che entro poche settimane sarà previsto il varo di altri decreti relativi alle energie rinnovabili, riguardanti tra l'altro biomasse e geotermico, e che entro l'estate avrà luogo la presentazione di un nuovo piano energetico nazionale.

Marta Albè

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram