eco-incentivi-2010-esauriti

Eco-incentivi 2010 addio. Chi c'era, ha avuto beneficio. Chi è rimasto fuori, potrà solo sperare in una nuova tornata di bonus governativi, naturalmente per l'anno prossimo. E, naturalmente, se si farà di nuovo. In questi giorni, infatti, il Ministero dello Sviluppo economico ha comunicato che il fondo da 110 milioni di euro messo a disposizione nelle scorse settimane e ricavato dalla somma di 300 milioni disposta in primavera, è andato esaurito.

 

Anzi, “praticamente esaurito”, come evidenzia una nota dello stesso Ministero, nella quale si legge come la maggior parte dei fondi sono stati destinati a domande avanzate da aziende private: nel 58,43% dei casi, infatti, la somma è stata indirizzata verso l'acquisto di macchine per movimento terra e macchinari agricoli, e per il 22,76% a sostegno della nautica.

Quello che resta ancora “in alto mare” sono le polemiche innescate da questa seconda fase di incentivi: a puntare il dito sono i rivenditori, che spesso si sono trovati di fronte a un iter dai tempi eccessivamente lunghi per i rimborsi. Da più parti, infatti, è stato evidenziato come ancora a ottobre si stava iniziando a ottenere i rimborsi per la prima fase degli incentivi.

Ecco, in un breve excursus, come sono stati destinati i fondi ministeriali, iniziando da un settore che fa della mobilità sostenibile il proprio obiettivo, ovvero i motocicli meno inquinanti e le biciclette a pedalata assistita: 33mila unità vendute fra i primi, un migliaio le seconde: In totale, i bonus hanno superato i 16 milioni di euro.

Fra i macchinari agricoli e le macchine di movimento terra, sono state evase più di 13mila domande, per 76 milioni di euro in totale. In più, circa 20 milioni e 500mila euro sono andati all'acquisto di gru, rimorchi e altre attrezzature.

Il settore della nautica ha permesso l'acquisto di 300 stampi per scafi da diporto (37,5 milioni di euro) e 2900 motori fuoribordo (2,4 milioni di euro).

Le abitazioni nelle quali sono stati installati dispositivi ad elevata efficienza energetica sono state 3600, per un totale di 20 milioni di euro di incentivi.

Gli elettrodomestici eco friendly acquistati sono stati nell'ordine dei 500mila esemplari, per 41 milioni di euro di incentivi; la banda larga è stata accordata a 530mila utenze, per 26 milioni di euro di bonus.

Per saperne di più sull'iter da seguire per i rimborsi, e per qualsiasi segnalazione, il Ministero dello Sviluppo economico ha attivato il numero verde 800 123 450.

Piergiorgio Pescarolo

Leggi tutti i nostri articoli sugli eco-incentivi 2010





I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog