eco-incentivi-green_economy

Oggi hanno preso ufficialmente il via gli eco-incentivi 2010 varati dal Governo per rilanciare i settori in crisi e per favorire l'utilizzo di elettrodomestici, motorini, cucine, macchine agricole orientate all'efficienza energetica. Criticati da diversi fronti sia per l'importo stanziato (300 milioni di Euro in totale, 7 volte in meno di quelli dello scorso anno destinati per la maggior parte al settore delle auto) che per i singoli comparti che si è scelto di sostenere, tra cui anche la nautica che forse di "eco" ha veramente poco, i finanziamenti statali non hanno di certo premiato le imprese della cosidetta green economy.

Un settore che, come ha fatto notare anche il Presidente di Confartigianato, Guerrini, "potenzialmente mobilita oltre 1 milione di addetti". Quello stesso milione di lavoratori che sembra oggi essere sulla bocca di tutti, destra e sinistra, quando occorre parlare di rilancio dell'economia, ma che poi all'atto pratico resta tagliato fuori dai bonus del Governo e che ancora vive nell'incertezza per il futuro degli incentivi sul fotovoltaico.

Oggi è partita la prima fase con l'istituzione del numero verde a cui dovranno far riferimento tutti i rivenditori che, speriamo si riveli di facile attuazione e in grado di garantire la facilità di accesso per tutte le imprese, come auspicato proprio da Guerrini. Anche se per Confartigianato fondamentale è la semplificazione delle attività stessa delle aziende indispensabile per garantirne la continuità. È per questo che, a differenza, ad esempio, di Legambiente che, come abbiamo visto, aveva criticato pesantemente le misure di semplificazione riguardanti gli interventi di manutenzione della casa contenute ach'esse nel decreto incentivi, giudicate pericolose dal punto di vista dell'abusivismo selvaggio, per Guerrini rappresentano invece norme capaci di favorire "un settore come quello delle costruzioni in cui operano prevalentemente artigiani e piccole imprese e che negli ultimi due anni ha subito il calo della domanda, la diminuzione degli addetti e una contrazione del fatturato. Nelle costruzioni operano complessivamente 877.892 imprese con 1.845.000 addetti. Ampia la prevalenza di aziende artigiane: sono 592.399, pari al 67,5% del totale”.

Tra queste ci si riferisce in particolar modo alle tante piccole imprese artigiane facenti che installano pannelli fotovoltaici e che verranno sicuramente avvantaggiate dall'eliminazione del DIA che consentirà loro di eseguire i lavori più rapidamente e senza pastoie burocratiche.

Ma a queste si affiancano anche tante altre piccole imprese impegnate anch'esse sul fronte della green economy che non sono state altrettanto favorite da un decreto incentivi 2010 che, ad esempio, ha premiato l'acquisto di nuove costruzioni orientate al miglioramento dell'efficienza energetica, ma che non ha tenuto conto, come emerso anche dai tanti commenti che ci sono arrivati, di chi una casa la sta costruendo piano piano, facendo attenzione a rispettare i più alti criteri della bioedilizia e del risparmio energetico, ma che non usufruiranno di alcun contributo aggiuntivo se non la detrazione del 55% già prevista per le opere di ristrutturazione.

In tal senso sono tante le imprese che, ad esempio, operano nel campo dell'isolamento termico o nella produzione di materiali edili ecosostenibili che avrebbero avuto bisogno di un occhio di riguardo maggiore, come pure tutti quei cittadini che i soldi per acquistare un'eco-casa bella e fatta non ce l'hanno, ma che si stanno impegnando comunque ad ottimizzare l'efficienza energetica della propria futura abitazione e che speravano di essere comunque supportati dai bonus statali.

Andrea Marchetti

Leggi tutti gli articoli sugli eco-incentivi 2010



monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram