Umbria Green Festival: dal 7 al 10 settembre appuntamento con la sostenibilità nel cuore verde d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Turismo e trasporti sostenibili, energia e ambiente, alimentazione ed economia circolare: torna il 7 settembre prossimo l’Umbria Green Festival 2017, l’appuntamento annuale della città di Terni con i temi ambientali e della sostenibilità.

Promossi dalla società Techne srl, in co-organizzazione con il Comune di Terni e il patrocinio della Regione Umbria, gli appuntamenti in programma fino al 10 settembre si terranno alla Biblioteca Comunale e al Palazzo Gazzoli, in piazza della Repubblica.

Conferenze-spettacolo, musica, poesia, laboratori rivolti ai ragazzi, reading e presentazioni di libri, incontri con oltre 50 relatori di tutta Italia (tra cui Piergiorgio Odifreddi, Adriano Favole, Andrea Cortellessa, Giorgio Boatti). Questi sono solo alcuni degli appuntamenti che vedranno la città umbra protagonista per tre giorni di un dibattito fondamentale come quello del rispetto dell’ambiente e il 10 settembre, giorno di chiusura della manifestazione dedicato alla mobilità elettrica, si darà vita anche al Raduno Interregionale della Mobilità Elettrica.

Le piazze del centro storico saranno una vera e propria vetrina per le aziende del settore di auto, bici, moto elettriche.

Inoltre, sarà lanciato il primo progetto in Europa di diffusione sociale diretta di stazioni di ricarica per la mobilità elettrica a livello regionale, con la nuova start-up innovativa – SM(Y) Umbria – per la diffusione di reti di ricarica “gestite direttamente” da chi le usa, da chi le vorrebbe presenti nel proprio territorio e da chi vorrebbe investire nel mondo della mobilità sostenibile.

In questo scenario mondiale – parla Luciano Zepparelli, amministratore unico di Techne srl – l’Umbria può giocarsi un ruolo strategico, trasformando le sue attuali difficoltà di accesso in un’opportunità di sviluppo e ampliamento dell’offerta turistica, rendendola completamente rinnovata e sostenibile. Da oggi, chiamatela pure cuore elettrico d’Italia“.

Un modo nuovo, insomma, per far in modo che sia solo e soltanto la sostenibilità l’orizzonte di una nuova economia. Una regione, l’Umbria, che già può vantarsi di essere il cuore verde d’Italia, pronta a valorizzare un territorio già magnifico.

Ti potrebbero interessare anche i nostri articoli sui viaggi sostenibili in Umbria

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook