Transumanza a pedali: da Roma a Latina in bici contro le mafie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Transumanza a pedali, ovvero come marciare per la pace contro le mafie e le ecomafie in sella a una bicicletta. È stata presentata oggi, giornata che tra l’altro in Campania è dedicata alla “Festa della legalità”in ricordo dell’uccisione di don Peppe Diana, l’iniziativa promossa dall’Associazione Libera contro le mafie e dal gruppo musicale Têtes de Bois “TransumanzaLatina“.

Venerdì 21 marzo alle 8 da piazza del Colosseo a Roma tutti gli appassionati della bicicletta e cicloattivisti convinti sostenitori della lotta alle mafie potranno partire alla volta di Latina, percorrendo un itinerario naturalistico d’eccezione: dai Colli Albani, attraverso i Pratoni del Vivaro, scendendo le vigne dei Castelli e attraversando la Pianura Pontina, fino all’Oasi di Ninfa. Il tutto per un totale di 100 chilometri, per richiamare simbolicamente i cento passi di Peppino Impastato. La scelta del 21 marzo non è casuale: giorno dell’inizio della primavera, il 21 marzo è per questo scelto come giorno della “speranza che si rinnova”.

Si uniranno con le loro bici il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che percorreranno dalla tappa di Borgo Sabotino i 10 chilometri finali.

Questa è la seconda transumanza a pedali. La prima si è svolta l’anno scorso da Roma a L’Aquila per sostenere la rinascita del centro urbano ferito dal terremoto del 2009.

Per lo stesso 21 marzo, inoltre, Papa Francesco incontrerà 700 familiari delle vittime delle mafie, alle 17 nella chiesa di San Gregorio VII. “Per i famigliari delle vittime innocenti delle mafie l’incontro con Papa Francesco è un dono. Un dono tanto più grande perché precede, anzi apre, la “Giornata della memoria e dell’impegno”, dichiara don Luigi Ciotti, fondatore di Libera.

TransumanzaLatina

IL CORTEO E L’ECO-SPETTACOLO – La Transumanza a pedali, infatti, anticipa il corteo in programma sabato 22 a Latina per ricordare 900 vittime innocenti delle mafie – come semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali – in occasione della XIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, “Radici di memoria frutti d’impegno”. “Ma da questo terribile elenco – sottolinea Libera – mancano tantissime altre vittime, impossibili da conoscere e da contare”.

Nella piazza di Latina, si potrà pedalare per il Palco a Pedali dei Tetes de Bois, che terranno così il primo eco spettacolo al mondo: pedalando si accenderà la piazza e con l’energia delle biciclette ci sarà luce e suono nel capoluogo pontino.

Per partecipare alla Transumanza a pedali o anche solo all’eco-spettacolo a pedalata collegatevi al sito www.transumanzapedali.it.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Terre confiscate alla mafia a disposizione degli under 35

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook