Sharing Economy: tutto il bello della condivisione a Fa’ la cosa giusta! 2013

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il bello della condivisione. Ogni giorno, nel mondo, migliaia di persone scambiano beni e servizi o com-partecipano all’uso di risorse come l’auto, il parcheggio, un’ora di tempo, una stanza in più in casa, un trapano, una scrivania: in altre parole consumano senza possedere.

È questa la sharing economy? Si. Anche. Le definizioni poco si adattano a un modello economico a caratteri ancora mobili. Ciò che è certo è che nel mondo sono già attive decine di piattaforme che promuovono la possibilità di fare affari tra pari, di guadagnare mettendo a disposizione qualcosa di proprio, di collaborare per poter accedere a esperienze che altrimenti sarebbero economicamente inaccessibili.

A che punto è l’Italia? Quali sono le piattaforme attive nel nostro paese? Cosa è già possibile condividere? Nell’ambito del calendario di Fa’ La Cosa Giusta 2013, la fiera dedicata agli stili di vita sostenibili e al consumo consapevole che si terrà a Milano dal 16 al 17 marzo presso Fieramilanocity, noi di greenMe.it promuoveremo un incontro dal titolo “Sharing Economy: felici di condividere. Ma Cosa?”.

L’appuntamento è per sabato 16 marzo alle ore 12 in Sala Rita Levi Montalcini. Novanta minuti durante i quali approfondire i significati, capire le implicazioni e conoscere gli attori che popolano questo settore i cui tentacoli toccano e cambiano il modo di compiere numerose azioni del quotidiano. In maniera collaborativa, infatti, si può mangiare, viaggiare, abitare, muoversi, vestirsi, lavorare… Limitando l’uso del denaro, imparando a ricavare di più e meglio da quello che già possediamo, strappando magari anche qualche sorriso in più alla vita.

Sharing

Introducono l’incontro Simona Falasca, Direttore di greenMe e Pamela Pelatelli, blogger di Fattore Sharing. Intervengono a raccontare la loro esperienza alcuni dei protagonisti che nel nostro paese stanno portando avanti progetti, esperienze, piattaforme integrate nella Sharing Economy:

Aurelio Balestra, project manager di Toolbox uno dei più grandi spazi di co-working realizzati in Italia;

Fabrizio Bacchini, coordinatore di Sfinz , il workplace on line che favorisce l’incontro tra persone con talento e tempo a disposizione e persone che devono fare lavori cui non possono assolvere;

Olivier Bremer, country manager per l’Italia di Bla Bla Car il servizio di car-sharing che raccoglie circa 2 milioni di utenti in tutta Europa;

Gian Luca Ranno co-founder di Gnammo piattaforma di social eating con all’attivo centinaia di pasti condivisi;

Simone Martini, co-founder di Sailsquare il sistema collaborativo che facilita l’organizzazione della propria vacanza in vela;

Irina Torgovitzkaja creatrice di Reoose sito dedicato al baratto asincrono on line basato su un sistema di crediti

Riccardo Urbani ideatore di Familinktravel il social network rivolto alle famiglie che vogliono viaggiare usufruendo dell’ospitalità di altre famiglie.

Pronti a condividere il vostro tempo con noi? Vi aspettiamo!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook