Dal 1 Novembre pronti a sfidarvi fino all’ultima sporta?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ricordate “Porta la sporta”? Per ridurre l’utilizzo di sacchetti usa e getta al momento della spesa da parte dei consumatori, sta per prendere il via una nuova iniziativa all’interno di tale progetto. A partire dal 1° novembre avrà inizio la competizione nazionale “Sfida all’ultima sporta”, promossa dall’Associazione dei Comuni Virtuosi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e dell’Anci.

La sfida si concluderà il 30 aprile 2013 e vedrà protagonisti 14 comuni italiani che si sono distinti per la propria attenzione alla raccolta differenziata. Chi farà i propri acquisti senza chiedere il sacchetto usa e getta, contribuirà a fare vincere al proprio comune 20 mila euro, che saranno destinati alla scuola locale.

Nell’iniziativa saranno coinvolti complessivamente 170 mila cittadini e oltre 130 punti vendita, compresi supermercati e negozi più piccoli, del commercio locale. Il loro impegno avrà una durata complessiva di sei mesi. Il comune che otterrà i migliori risultati potrà vincere il premio in denaro offerto dagli sponsor dell’iniziativa, il cui sostenitore principale è Banca Marche.

Questo l’elenco dei 14 comuni in competizione: Inzago (MI), Vanzago (VA), Caronno Pertusella (VA), Vaprio D’Adda (MI), in Lombardia; Chiampo (VI), Noventa (PD), Rubano (PD), Teolo (PD), in Veneto; Nonantola (MO) e Sorbolo (PR) per l’Emilia Romagna; Prata (PN) e Azzano Decimo (PN) per il Friuli Venezia Giulia; Santena (TO) e Corridonia (MC), rispettivamente per il Piemonte e le Marche.

Gli organizzatori dell’iniziativa spiegano così la scelta di destinazione del premio: “Questa iniziativa vuole dimostrare che per orientare i nostri stili di vita verso una maggiore sostenibilità ambientale serve un lavoro di squadra e a lungo termine. Tutti i soggetti che possono ridurre il proprio impatto ambientale, dalle istituzioni alle aziende ai cittadini devono assumersi il compito di fare la propria parte senza attendere oltre. È necessario fare il possibile per rallentare il degrado dei sistemi naturali del pianeta per le future generazioni e investire nella loro educazione ambientale. Ecco perché il montepremi andrà alla scuola locale, un settore pubblico in cui si è invece progressivamente disinvestito “.

Dal 1° dicembre 2012 prenderà inoltre il via un’iniziativa parallela dedicata proprio alle scuole, con il nome di “Premio Nazionale Sfida all’ultima Sporta nelle scuole”. Gli istituti scolastici potranno formare squadre di studenti che si sfideranno con scuole della stessa o di altre città. La squadra che otterrà il miglior punteggio a livello nazionale vincerà 3000 euro. La sfida consiste nella raccolta del maggior numero di scontrini della spesa dove non sia stato addebitato l’acquisto di un sacchetto usa e getta.

Marta Albè

Leggi anche:

Sfida all’ultima sporta: al via il bando per i comuni virtuosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook