Rifiutiamoci! Il Festival che vuole proteggere i luoghi contaminati dal turismo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva Rifiutiamoci, il progetto di cui siamo Media Partner che punta tutto sulla sensibilizzazione delle tematiche ambientali e lo fa grazie alla voce di tanti giovani. La sostenibilità, l’impatto ambientale e la grande emergenza ecologica stanno pian piano diventando temi sempre più discussi e apprezzati; in tutto il mondo si stanno aprendo gli occhi sulle gravi problematiche che anni di incurie e menefreghismo hanno portato.

Il progetto Rifiutiamoci

L’iniziativa si sviluppa grazie alla collaborazione fra l’amministrazione comunale e le realtà correlate del territorio di Vallelaghi e ha lo scopo di diffondere e promuovere un messaggio ecologico ed ambientalista attraverso diversi canali online, per arrivare anche ai più giovani. Parte integrante dell’organizzazione è sicuramente Patrizia Ruaben, assessore delle politiche giovanili del comune Vallelaghi ed insieme a lei i rappresentanti del circolo Apeiron, del Gruppo Giovani di Vezzano, del Gruppo Giovani di Padergnone e del Gruppo Giovani di Terlago.

La sostenibilità ambientale è certamente il tema centrale del progetto ed insieme a questo anche le problematiche relative ai cambiamenti climatici.

Gli obiettivi

Gli obiettivi di Rifiutiamoci sono chiari e semplici: fra tutti spicca quello di pulire e proteggere ovviamente i laghi e i biotipi della zona, che spesso a causa del turismo vengono vandalizzati. Oltre alla praticità applicata nei fatti, lo scopo come dicevamo è soprattutto quello di sensibilizzare la popolazione tutta alla divulgazione d’informazioni che riescano a diffondere il messaggio a più persone possibili, in modo da creare un network basato sulla sostenibilità e sull’ecologia.

Rifiutiamoci è un progetto che fa bene a tutti e per questo va sostenuto e ammirato. Ovviamente uno degli obiettivi è sicuramente anche quello di raccogliere fondi affinché questi possano essere usati per i motivi di cui sopra e ad un progetto di riforestazione. La raccolta fondi avverrà mediante la vendita di libri e magliette con il logo del progetto.

Quello che auspicabilmente ci si augura è sicuramente che la partecipazione sia tanta e consapevole e che, con tanta speranza, vengano promosse tutte le iniziative. Per cambiare ci vuole l’impegno di tutti e Rifiutiamoci ci mette la faccia.

Il progetto si è svolto in parte nel mese di agosto e continuerà con appuntamenti a settembre e ottobre. Nello specifico, il 7 settembre a partire dalle 14 fino a notte inoltrata, l’evento si svolgerà ai Laghi Di Lamar (Trento) e sarà un susseguirsi di musica, laboratori per bambini e azioni di sensibilizzazione verso l’ambiente che viviamo. A promuovere l’evento ci saranno diversi esperti in sostenibilità ambientale che avranno l’occasione di raccontare la loro esperienza sul campo durante le numerose conferenze organizzate.

Rifiutiamoci promuove anche lo spirito di squadra e per questo suggerisce diverse challenge, fra cui quella dedicata alla pulizia di tre laghi, rispettivamente quello di S. Messanza, Terlago e Lamar.

A fare da cornice a questa bellissima iniziativa ci sarà un intrattenimento musicale live e molte bancarelle il cui intento è quello di incoraggiare al riciclaggio e al riuso degli oggetti di tutti i giorni.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook