Premio Impresa Ambiente 2012: al via le candidature

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Premio Impresa Ambiente 2012. È partito il conto alla rovescia per inviare la propria candidatura e cercare di ottenere il più prestigioso riconoscimento italiano per le imprese private e pubbliche che si siano distinte in un’ottica di sviluppo sostenibile, rispetto ambientale e responsabilità sociale, il , porta d’accesso anche per l’European Business Awards for the Environment.

L’edizione 2012, promossa da Commissione Europea, Camera di Commercio di Roma (Asset Camera) e Ministero dell’Ambiente, si rivolge alle aziende che hanno fatto della politica verde una delle leve essenziali per essere competitive a livello nazionale ed europeo, per valorizzare le migliori esperienze imprenditoriali “green” di quattro diverse categorie:

1) Migliore Gestione,

2) Miglior Prodotto,

3) Miglior Processo/Tecnologia,

4) Migliore Cooperazione Internazionale.

Previsto anche un “Premio Speciale Giovane Imprenditore“, riservato a titolari o dirigenti d’impresa under 40, già in gara per una delle quattro categorie su elencate, che si siano distinti per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione ed attività di ricerca nell’ambito dello sviluppo ecosostenibile.

Al Premio, che nelle precedenti edizioni ha portato alla ribalta grandi aziende e piccole aziende, con progetti e prodotti che hanno contribuito concretamente a migliorare l’impatto economico, sociale e ambientale in Italia, possono partecipare tutte le imprese regolarmente iscritte alla Camera di Commercio di appartenenza.

Per la sola categoria 4) Migliore cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile, possono concorrere anche le Amministrazioni pubbliche a qualsiasi livello territoriale, gli Enti non governativi“, precisa una nota. Vale a dire le Organizzazioni non governative costituite dalla libera associazione tra privati che perseguono un fine di interesse generale, umanitario, scientifico, sociale, anche attraverso un legame di tipo nazionale e transnazionale fra enti, le istituzioni accademiche e di ricerca, ma solo se in partnership con almeno un’azienda avente la propria sede in Italia.

Premio i A

Le imprese che posseggono questi requisiti possono presentare la propria candidatura entro il 12 novembre 2012 per una, o più, delle quattro categorie. I progetti verranno valutati da una giuria composta da esperti del settore ed esponenti del sistema produttivo e della ricerca, che assegnerà anche il “Premio Speciale Giovane Imprenditore per l’ambiente”. Le imprese vincitrici verranno premiate nel corso della cerimonia che si terrà a Roma, al Tempio di Adriano, sede della CCIAA di Roma, il 13 dicembre 2012. Per ulteriori dettagli clicca qui.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook