Porta la Sporta 2012: torna la Settimana Nazionale per ridurre gli sprechi (dal 14 al 22 aprile)

porta la sporta 2012

A partire da sabato 14 aprile e fino alla domenica successiva (il 22) torna in tutta Italia “Porta la Sporta”, la Settimana Nazionale, giunta alla sua terza edizione e volta a diffondere tra i cittadini una maggiore attenzione agli sprechi ed al consumo consapevole. L’evento vuole offrire ancora una volta uno spunto per tutti i consumatori che si dedicano al momento della spesa, invitando ciascuno di essi a modificare l’abitudine di optare per i sacchetti monouso per il trasporto degli acquisti, da sostituire invece con borse resistenti e riutilizzabili all’infinito da portare sempre con sé.

Si tratta di una buona pratica che potrà facilmente trasformarsi in un’abitudine consolidata e che avrà effetti positivi sia sull’ambiente, riducendo la quantità di rifiuti prodotti da ciascun individuo, sia sul portafogli, grazie ad un risparmio di alcuni euro all’anno spesi per l’acquisto di sacchetti usa-e-getta il cui lasso di utilizzo non supera di solito la mezz’ora e che, se non vengono immediatamente gettati, non fanno altro che occupare inutilmente spazio nei cassetti della cucina (a meno che si decida di utilizzarli per esperimenti di riciclo creativo).

La campagna non si rivolge soltanto ai consumatori ma anche agli esercizi commerciali, proponendo, a coloro che si occupano della vendita di prodotti al pubblico, di optare per soluzioni ad imballaggio minimo o di vendita alla spina, in modo da contribuire ancora una volta alla riduzione dei rifiuti prodotti ed alla diminuzione degli sprechi di risorse preziose utilizzate per la fabbricazione di involucri e di contenitori necessari a soddisfare una comodità puramente momentanea. Si tratta di una consuetudine che potrebbe avere conseguenze indelebili sulle prossime generazioni, se si tiene conto della quantità di energie e materie prime necessaria per la produzione di carta o di plastica.

La settimana di “Porta la Sporta” è promossa da Comuni Virtuosi, WWF, Italia Nostra, Touring Club Italiano e Adiconsum. Hanno garantito la loro adesione ad essa oltre 100 comuni e 14 province, nonché 23 catene della grande distribuzione, intenzionate a dare un segnale positivo nell’ambito della sostenibilità ambientale, dando il loro appoggio all’obiettivo comune dell’iniziativa.

Tra di esse troviamo: Alì Aliper, Auchan, Billa, Crai, Coop Liguria, Coop Lombardia, Coop Piemonte, Coop Centro Italia, Coop Adriatica, Coop Trentino, Dimar spaDao Conad, Despar Nordest, Esselunga, Iperdì e SuperDì, NaturaSì, Nordiconad, Tigre e Oasi, Simply Sma, Sogegross con Basko, Unicoop Tirreno e Unes Supermercati. Parteciperanno per la prima volta alla manifestazione Eataly Torino e due grandi centri commerciali: l’8 Gallery-Lingotto di Torino e I Gigli di Campo Bisenzio (FI).

Quest’anno “Porta la Sporta” rivolge un’interessante iniziativa direttamente ai Comuni che vorranno gareggiare nella “Sfida all’ultima Sporta”, una competizione della durata di sei mesi in cui ciascun comune, grazie all’impegno di tutti i cittadini, dovrà cercare di ridurre il più possibile l’utilizzo pro-capite di sacchetti monouso al fine di riuscire a ricevere il titolo di comune virtuoso e di ottenere l’assegnazione di 20mila euro da parte degli sponsor, che andranno spesi per la scuola locale. Per maggiori dettagli è possibile visitare il sito web dedicato all’iniziativa, in cui potranno essere inoltre visualizzate le istruzioni per fabbricare da sé le proprie borse per la spesa.

Marta Albè

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Germinal Bio

Dire addio alla plastica si può: l’esempio da seguire di Germinal Bio

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

tuvali
seguici su Facebook