Giornata Internazionale per l’Eliminazione Totale delle Armi Nucleari: anche tu puoi contribuire a fermarle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una micidiale minaccia per tutti noi, frutto della parte più oscura dell’Uomo. Sono le armi nucleari, a cui l’Italia, purtroppo, non ha ancora rinunciato.

Per questo oggi, 26 settembre, data in cui si celebra la “Giornata Internazionale per l’Eliminazione Totale delle Armi Nucleari”, è l’occasione giusta per rilanciare l’appello affinché l’Italia ratifichi il Trattato per il divieto dell’utilizzo delle armi nucleari, voluto proprio dall’Onu lo scorso anno.

Lo scorso anno, infatti, dopo una mobilitazione internazionale, 120 Paesi membri dell’Onu hanno ratificato il testo. Ma molti non hanno risposto alla chiamata. Tra questi, il precedente governo italiano.

Per questo oggi molte associazioni pacifiste, dalla croce Rossa a Greenpeace, hanno scritto ai nostri rappresentati, per chiedere all’Italia di invertire la rotta e firmare al più presto un Trattato che ci rende tutti più sicuri: dobbiamo aderire al bando definitivo totale e alla distruzione totale di tutte le armi nucleari!

Anche tu puoi contribuire a fermare la minaccia atomica.

immagine

Leggi: Il bambino di Nagasaki che portò in spalla il fratellino morto

Ecco 5 cose che puoi fare, perché queste immagini non vogliamo più vederle!

1) Racconta Hiroshima e Nagasaki

Leggi i messaggi e le testimonianze dei sopravvissuti alle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki. Non dimenticare le loro storie

Leggi: Hiroshima, misurate per la prima volta le radiazioni nelle ossa delle vittime

Rivolgiti al tuo Governo

Fai pressione al governo affinchè adotti il bando delle armi nucelari. Parlamentari, sindaci, consiglieri comunali; i funzionari eletti sono in una posizione chiave per promuovere il trattato in ogni paese, spingendo per la sua firma e la sua ratifica. Centinaia di Paesi in tutto il mondo hanno già preso questo impegno. L’Italia no. Incoraggia i nostri rappresentanti a farlo.

Esempio di tweet:

“Non posso credere che il mio governo ritenga accettabili le armi nucleari. Sono disumane, immorali e illegali e il nostro paese dovrebbe aderire al trattato #nuclearban!”

Blocca gli investimenti nelle armi nucleari

Secondo il trattato sul divieto di emissione nucleare non solo sarà illegale produrre armi nucleari, ma sarà anche illegale finanziarle. Le principali banche di tutto il mondo hanno già scelto di non investire in società che si dedicano ad attività di armi nucleari, aumentiamo la pressione usando l’hashtag #DontBankontheBomb (per approfondire clicca qui)

Guarda questo video e non dimenticare queste immagini

Si tratta di un incisivo video-appello per la Giornata, costruito attraverso materiali audio-video originali e poco noti, provenienti dagli Archivi del Comitato Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (CICR).

Unisciti al movimento internazionale

Per fermare le armi nucleari, abbiamo bisogno di tutti: medici, sindacati, diplomatici, attivisti, mamme, papà, studenti, amici…

Per aderire clicca qui

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook