Giornalismo ambientale: ancora pochi giorni per iscriversi al corso Laura Conti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora pochi giorni per partecipare all’avventura: scade infatti il 4 luglio il termine per iscriversi alla XIV edizione del Corso EuroMediterraneo di giornalismo ambientale Laura Conti, che si tiene per il sesto anno consecutivo nel Campus Universitario di Savona.

L’iniziativa si svolgerà dal 3 novembre al 12 dicembre e prevede laboratori, borse di studio e un workshop di una settimana in cui si producono servizi giornalistici sulle valenze naturali e sociali, le risorse e le opportunità di sviluppo dell’area.

Il successo del corso, punto di riferimento per la formazione dedicata al giornalismo ambientale, è testimoniato anche dai numeri. La metà dei partecipanti, una volta terminato il corso, ha avviato rapporti di lavoro: dall’assunzione in qualità di praticanti giornalisti alla collaborazione con varie testate, uffici stampa di associazioni, enti o imprese private. Nelle prime tredici edizioni, oltre 3.200 domande di partecipazione e 139 le borse di studio assegnate tra i 335 studenti selezionati.

Organizzato da Editoriale La Nuova Ecologia in collaborazione con Legambiente e in partenariato con l’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia, il corso Laura Conti ha ricevuto i patrocini del Ministero dell’Ambiente, del Comune di Savona,oltre a SPES-Campus Universitario di Savona, Federparchi, Res4Med, Anev ed Enea.

Anche quest’anno il programma prevede lezioni con grandi firme del giornalismo di settore e docenti universitari tra cui Franco Foresta Martin, Corriere della Sera, Antonio Cianciullo, La Repubblica, Toni Mira, Avvenire, Tiziana Ribichesu, Giornale Radio Rai, Alberto Zoratti, Responsabile clima ed economia Fairwatch.

laura conti2

Il percorso formativo, residenziale e a tempo pieno, dura 6 settimane e prevede 220 ore di lezione, tra teoria e pratica. Rivolto a giornalisti professionisti e pubblicisti, è aperto anche a laureati o diplomati interessati a conoscenze di base e tecniche dell’informazione ambientale. Terminato il corso, è possibile proseguire la formazione attraverso alcuni stage presso uffici stampa e testate giornalistichecome Ansa.it, greenMe.it, Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, LaVoceWeb, Are Liguria..

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook