Festa della mamma: in tutte le piazze per promuovere la ricerca alternativa e un’Italia senza vivisezione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Celebrare le mamme di tutte le specie. È questo l’obiettivo del Progetto Italia SENZA Vivisezione di I Care Italia. Dal giorno Sabato 9 Maggio al giorno Domenica 10 Maggio 2015 i volontari scenderanno in diverse piazze italiane per chiedere pari diritti per tutti gli animali, anche quelli rinchiusi nei laboratori.

Per l’occasione, I Care International Center for Alternatives in Research and Education – Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica, che porta avanti progetti alternativi alla ricerca sugli animali, proseguirà la sua raccolta fondi contro la vivisezione, ma anche una raccolta firme diretta al Governo.

“È inaccettabile che si continui a sprecare tempo e denaro pubblico in studi su animali: studiare una specie diversa da quella umana e in condizioni artificiali è un grossolano errore metodologico, che non conduce a nulla ostacolando il progresso scientifico. Ogni specie animale è biologicamente, fisiologicamente, geneticamente, anatomicamente molto differente dalle altre e le estrapolazioni dei dati tra una specie e l’altra sono impossibili”, spiega l’associazione.

La richiesta di una ricerca diversa e più etica arriva fino al Parlamento Europeo, a cui ICare chiede di velocizzare le procedure di sostituzione dell’uso di animali con metodi alternativi tecnologicamente avanzati per tutte le sperimentazioni obbligatorie in base a normative europee o internazionali.

Per saperene di più, per capire perché la ricerca sugli animali è sbafgliata e quali sono i metodi alternativi, i tavoli rIcerCARE saranno a disposizione di tutti i cittadini che desidereranno ricevere materiale informativo, firmare la petizione e sostenere il progetto.

rIcerCARE

Proprio il giorno succesivo, l’11 Maggio, il Parlamento europeo ospiterà l’audizione pubblica su Stop Vivoisection. Gli eurodeputati discuteranno con i sostenitori l’iniziativa popolare, che chiede l’abrogazione della direttiva sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici per fermare la sperimentazione animale.

Per la lista delle pizze clicca qui

Leggi anche:

Stop Vivisection, 1mln di firme: l’UE decide sul possibile divieto degli esperimenti sugli animali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook